Carroux Caffee

Il ricco aroma del successo

Per Carroux Caffee la qualità del prodotto, il caffè, è fondamentale. La tecnologia Apple semplifica le attività informatiche consentendo di dedicare più tempo ai clienti.

“Le idee brillanti hanno un che di magico, per me. In questi anni, ho intrapreso con Apple un percorso di successo.”

Ulrich Carroux, fondatore di Carroux Caffee

Il tempismo è fondamentale. Nella sua caffetteria di Amburgo, Ulrich Carroux aspetta accanto alla tostatrice lo squillo del timer. L’aroma ricco e intenso dei chicchi di caffè appena tostati pervade la sala, pronto a trasformarsi nell’eccellente espresso per cui Carroux è famoso in tutta la Germania.

Ha tutti gli attrezzi del mestiere a portata di mano: tostatrice, quattro miscele di caffè, MacBook, iPhone e iPad. In questo caso lo squillo del timer dell’iPhone ha segnalato a Carroux che la tostatura è terminata e l’iPad serve da registratore di cassa.

“Il negozio non è molto grande, appena 40 m², e volevamo un’alternativa più pratica ed elegante al solito registratore di cassa” spiega. La soluzione è l’app Cashy-POS installata sull’iPad di Carroux e collegata alla stampante per ricevute appoggiata sul bancone. “Così posso spostarmi liberamente, avvicinarmi ai clienti e prendere gli ordini direttamente sull’iPad.”

Caffè di qualità e attenzione ai dettagli

Ulrich Carroux è approdato alla tostatura del caffè grazie al suo interesse nella produzione di alimenti di alta qualità, nato quando era ancora all’università. Da studente di architettura si guadagnava qualche soldo extra infornando e vendendo pizze di sua produzione. Gestiva entrambe le passioni da un Mac: Archicad per gli studi e FileMaker per il sistema di ordinazione delle pizze. L’efficienza e l’affidabilità della tecnologia Apple si sono dimostrate preziose per il giovane imprenditore. “Uso i prodotti Apple sin dal 1993” dice Carroux, “non ho mai avuto bisogno di usare un PC”.

Oggi che è il fornitore di alcuni dei più rinomati ristoranti e catering della Germania, Carroux considera il contatto personale come un mezzo per mantenere ottimi rapporti di lavoro. In linea con questa filosofia, la sua piccola caffetteria in un elegante quartiere residenziale di Amburgo funge anche da punto d’incontro, laboratorio e ufficio.

Qui Ulrich incontra regolarmente fornitori e clienti che apprezzano il valore dei suoi diversi caffè, come il caffè biologico Yirgacheffee di una cooperativa dell’Oromia, in Etiopia, e che comprendono come la produzione di un buon espresso dipenda interamente dalla qualità dei chicchi e dalla giusta miscela. Carroux controlla l’origine del prodotto grezzo in prima persona anziché affidarsi a un intermediario. Il suo desiderio più grande è visitare le piantagioni di caffè dei suoi produttori in Brasile, India, Etiopia e a Giava. “Ma non è facile con quattro bambini piccoli” spiega.

Quando non accoglie i clienti nel suo café, Carroux viaggia per andarli a trovare e vedere come vanno le cose. In questi casi il MacBook, l’iPad e l’iPhone sono i suoi compagni inseparabili, perché gli consentono di inoltrare immediatamente gli ordini all’ufficio spedizioni centrale di Hannover tramite il suo database online. “Mi permettono di accedere a tutti i dati dei clienti: è una bella sensazione sapere che la merce è già pronta per la spedizione prima ancora di salutare il cliente” spiega.

Questo database online è uno strumento fondamentale per la gestione degli affari, ma aggiunge Carroux: “Non avevo mai considerato di creare un mio server, volevo usare l’hosting di FileMaker”. Ulrich ha scelto un ISP chiamato Huynh, di Ratisbona, che utilizza Mac OS come piattaforma server da molti anni. I costi mensili sono facili da calcolare e il provider si occupa della manutenzione. Attualmente sta valutando Filemaker Go per l’iPad. Per Carroux significa risparmiare tempo quando avvia nuovi progetti e organizza i dati.

Oggi è piuttosto normale che i bar offrano l’accesso a Internet ai propri clienti, e la caffetteria di Carroux non fa eccezione. Mentre gustano un buon caffè e una brioche, i clienti possono usare lo stesso accesso a Internet wireless veloce che Carroux utilizza per fare ricerca e sviluppo.

“Se voglio vedere in qualsiasi momento a che punto è una consegna oppure dare un’occhiata ai miei conti o verificare il mio turnover, apro il mio iPad e posso farlo.”

Ulrich Carroux, fondatore di Carroux Caffee

Tecnologia, ma non solo

Carroux ha anche aperto un negozio online per il commercio con i ristoranti, così i suoi clienti aziendali possono ordinare il caffè tramite un’interfaccia intuitiva, e ha persino sviluppato un’app per gli ordini 2click Express. L’agenzia pubblicitaria Forst-Gehege di Amburgo ha colmato il gap tra il merchandising di Carroux e il negozio online utilizzando il software open source oxid.

Carroux ha optato per questa soluzione tecnica perché funziona come i sistemi a pagamento, ma non richiede costi di licenza. “L’uso della tecnologia dovrebbe essere sempre proporzionato al costo e alle dimensioni dell’azienda” spiega Carroux. “Anche se potessi ottimizzare ogni processo lavorativo, l’importante è che le persone siano in grado di collaborare con il sistema e apprezzare il proprio lavoro.”

Carroux ha molte altre idee per aumentare il suo giro d’affari (ha in programma di aprire ben 10 negozi, corre voce anche a Londra, Parigi e Zurigo), ma la sua priorità è la crescita continua e controllata. Al di fuori del negozio di Amburgo vende solo due tipi di caffè: una miscela per espresso e una miscela “crema”. Quest’ultima è stata aggiunta solo nel 2008: “Non mi piace quando il business si evolve troppo in fretta. Preferisco andare sul sicuro e cambiare lentamente. Vogliamo clienti soddisfatti: dobbiamo essere in grado di garantire tutto ciò che vendiamo”.

Per attuare i suoi piani collabora stabilmente con partner creativi di fiducia, come il leggendario designer tedesco 74enne, nonché utente Mac di lunga data, Peter Schmidt, che ha curato il recente rilancio del brand Carroux. La collaborazione con altri utenti Mac come Christian von der Heide, designer del packaging dei prodotti, si instaura in modo naturale.

Per esempio Carroux coordina il proprio merchandising tramite il software FileMaker con la torrefazione Machwitz, suo partner commerciale che si trova 160 chilometri a sud di Hannover. All’inizio il personale della Machwitz era scettico quando Carroux portò un iMac nei loro uffici. Fino ad allora avevano conosciuto esclusivamente il mondo Windows. Benché FileMaker fosse disponibile anche per Windows, era importante per Carroux offrire alla Machwitz una soluzione che richiedesse la minor manutenzione possibile. “Il nostro processo di ordinazioni basato su Mac aveva sempre funzionato alla grande” dice, “e volevamo garantire un progetto ugualmente efficace ai nostri partner.”

Anche Olaf Lumma di Play Hamburg, il fotografo di Carroux, usa il Mac. L’accesso comune a uno streaming foto condiviso su iCloud offre vantaggi importanti per la loro partnership. “Risparmiamo tempo ed energia nello scambio di file, e le nuove immagini sono disponibili immediatamente dopo lo scatto” afferma.

Sincronizzazione tramite iCloud

Perché tutto funzioni perfettamente, Carroux gestisce i dati tramite Contatti, e la sincronizzazione del suo account iCloud assicura che ogni dipendente abbia le informazioni più aggiornate su tutti i clienti.

Durante le consegne Carroux si orienta rapidamente con il suo iPhone: un vantaggio inestimabile. Può toccare l’indirizzo di un cliente con il dito per aprire l’applicazione Mappe che gliene mostra la posizione, con uno scarto di pochi metri. L’interfaccia è semplice, e Carroux ama le cose semplici.

Istantanea dell’azienda

Strumenti

Hardware:

  • Mac
  • iPad
  • iPhone

Software:

  • Contatti
  • iCloud
  • FileMaker