Sostanze nocive

Nei nostri prodotti mancano alcune cose. Per un’ottima ragione.

Shanghai, Cina. Un’operaia assembla un iPhone 5c, che è privo di BFR, PVC e altre sostanze tossiche.

Apple è sempre in prima linea nel cercare di ridurre o eliminare le sostanze nocive e difendere la salute delle persone e dell’ambiente. Abbiamo tolto dai nostri prodotti molti materiali tossici e ci impegniamo costantemente per continuare a farlo. E i fornitori di Apple devono rispettare la nostra Specifica sulle sostanze regolamentate, molto più severa dei requisiti minimi di legge.

Nessun prodotto dovrebbe mettere a rischio la tua salute. O quella degli altri.

Le sostanze nocive più pericolose

Berillio

Presente nelle leghe di rame usate per la produzione di connettori e molle. iPhone 6, iPad Air 2 e MacBook sono privi di berillio.

Mercurio

Presente nelle lampade a fluorescenza usate per gli schermi dei Mac fino al 2009. Da allora, è stato eliminato dai nostri display.

Piombo

Presente in passato nel vetro dei display e nelle saldature. Dal 2006 è completamente assente dai nostri prodotti.

Arsenico

Abitualmente usato per esaltare la trasparenza del vetro. Eliminato dai nostri display a partire dal 2008.

PVC (cloruro di polivinile)

Ancora largamente usato nei computer e nei cavi prodotti da molte aziende. Eliminato da Apple a partire dal 1995.*

BFR (ritardanti di fiamma bromurati)

I BFR sono composti tossici presenti negli involucri in plastica, nei circuiti stampati e nei connettori. Eliminati dai nostri prodotti dal 2008.

Ftalati

Usati in vari tipi di cavi per ammorbidire la plastica. I cavi Apple ne sono privi dal 2013.*

Investiamo nella chimica sostenibile perché crediamo nell’innovazione e nell’impegno per la sicurezza.
Art FongTossicologo ambientale di Applenel nostro laboratorio di ingegneria dei polimeri di Cupertino, in California.
Un tecnico del nostro Environmental Testing Lab di Cupertino, in California, verifica la sicurezza dei nostri prodotti.