Mini. È grande per definizione.

iPad mini è stato progettato per darti tutto il bello dell’iPad. Così, quando ci siamo chiesti cosa aggiungere nella sua nuova versione, la risposta è venuta da sé: tutto. Nel suo minuscolo guscio siamo riusciti a far stare il display Retina, il chip A7, il coprocessore M7, un wireless evoluto e tante altre chicche. È un gioiello di potenza e versatilità, in formato mini.

3 milioni di pixel in 7,9 pollici sono proprio un bel vedere.

Per portare il display Retina sull’iPad mini dovevamo riuscire a racchiudere gli oltre tre milioni di pixel dell’iPad da 9,7" in un display di soli 7,9". Ogni pixel del display è associato a molteplici segnali che gli dicono quando accendersi. Ma in uno schermo con risoluzione di 2048x1536, sullo stesso piano ci sono più pixel e più segnali molto ravvicinati: il rischio è che i segnali si sovrappongano, a discapito della qualità dell’immagine. Per garantire la massima nitidezza, gli ingegneri Apple hanno spostato i pixel dell’iPad mini su un piano più alto, separandoli dai segnali. In questo modo la densità è salita a 326 pixel per pollice: così elevata che l’occhio umano non è in grado di distinguere il singolo pixel. Ed è per questo che tutto appare incredibilmente dettagliato, brillante e nitido.

3,1 milioni di pixel. Risoluzione 2048x1536.

Dentro è cresciuto tanto. Fuori è sempre mini.

iPad mini è una versione concentrata di tutto quello che rende l’iPad così straordinario. È piccolo, ma fa tutto alla grande. Oltre ad avere il display Retina, è un campione di potenza e versatilità, eppure le dimensioni sono praticamente le stesse di prima. Questo perché abbiamo riprogettato quasi ogni singolo componente, limando frazioni di millimetro per darti un iPad mini sottile e leggero come sempre. Il risultato? Un iPad in tutto e per tutto, semplicemente in taglia mini.

Display da 7 pollici
Tablet da 7"
Display da 7,9 pollici
iPad mini

iPad mini sta in una sola mano, eppure il display è più grande del 35% rispetto ai tablet da 7".

Il quadruplo della potenza nello stesso spazio. Un piccolo paradosso.

iPad mini è incredibile da tenere in mano, ed è anche incredibile in tutto quel che fa. È sottile e leggero, eppure racchiude un’enorme quantità di potenza e tecnologia.

A7: tutto comincia con un piccolo chip.

Il nuovo chip A7 è una scheggia. È il più potente ed efficiente che abbiamo mai costruito, e porta sull’iPad un’architettura a 64 bit di livello desktop: in pratica, iPad mini parla la lingua dei sistemi di elaborazione più evoluti. Il chip A7 ti dà prestazioni fino a 4 volte più veloci e una grafica fino a 8 volte più scattante della generazione precedente. E la cosa più incredibile è che tutta questa potenza è contenuta in un dispositivo che pesa meno di 350 grammi e sta nel palmo di una mano.

C’è un buon motivo se siamo noi stessi a progettare i nostri chip: perché così possiamo decidere quali funzioni devono eseguire e integrarle direttamente nei singoli circuiti e componenti. In questo modo i consumi diminuiscono, e quindi anche i nostri dispositivi più sottili e leggeri possono contare su un’incredibile durata della batteria. È uno dei vantaggi del progettare sia l’hardware sia il software. Perché non si può costruire un prodotto così sottile e potente senza dedicare grandi risorse e attenzione a tutte le parti che lo compongono.

M7: più energia dal movimento.

Il coprocessore di movimento M7 è un altro dei motivi per cui iPad mini è così potente e al tempo stesso così efficiente nei consumi. L’abbiamo progettato per un compito specifico: raccogliere i dati registrati da giroscopio, accelerometro e bussola, alleggerendo il carico del chip A7 e permettendo alle app di rispondere ai dati di movimento rilevati dall’iPad mini. M7 è stato creato per fare solo questo, perciò usa meno energia di quella che servirebbe al chip A7 e lo lascia libero di concentrarsi su altre operazioni. Il risultato è un iPad mini che risponde ancora meglio, con una batteria che dura tantissimo.

Ma c’è sotto molto di più.

iPad mini ha uno spessore di soli 7,5 millimetri, ma racchiude una miniera di tecnologie evolute che rendono ancora più spettacolare tutto quello che fai. È progettato per seguirti ovunque, perciò ha due antenne che supportano la tecnologia MIMO (multiple-in multiple-out) per darti un Wi‑Fi 802.11n fino a due volte più veloce. E il modello Wi‑Fi + Cellular funziona su ancora più bande 4G LTE e reti cellulari in tutto il mondo, così puoi sfrecciare online anche quando viaggi.1 iPad mini ha anche una fotocamera iSight da 5 megapixel e la videocamera FaceTime HD ha un nuovo sensore: le tue videochiamate saranno ancora più brillanti.2 Anche l’audio migliora, grazie al doppio microfono che filtra i rumori di fondo quando registri video, chiami con FaceTime e parli a Siri. Tutte queste tecnologie, in un iPad così piccolo e leggero.

Videocamera FaceTime HD. Fotocamera iSight da 5 megapixel. Più bande 4G LTE. Doppio microfono. Doppia antenna per la tecnologia MIMO.

Studiato nei minimissimi dettagli.

Prendi in mano iPad mini e ti accorgi che non è solo leggero, è perfettamente bilanciato. Ogni elemento è stato attentamente ponderato, e ogni dettaglio è stato studiato con uno scopo preciso. Il risultato è un iPad mini cesellato nei minimi particolari.

Hardware e software fatti l’uno per l’altro.

iOS 7 e iPad mini sono fatti per funzionare bene, e soprattutto per funzionare bene insieme. Difficile dire dove finisca uno e inizi l’altro: iOS 7 è semplice e intuitivo da usare, proprio come iPad mini.

Nel disegnare il nuovo iOS 7 abbiamo colto ogni occasione per esaltare al massimo l’esperienza d’uso dell’iPad mini. Per esempio, il layout del Centro di controllo si sviluppa in orizzontale per essere più leggibile. Nell’app Fotocamera il pulsante di scatto appare di lato e non al centro dello schermo, perché è lì che tieni il pollice quando hai in mano l’iPad mini. Piccoli accorgimenti che rendono iOS 7 non solo bello da vedere, ma anche bello da usare.

Una grande idea sopra l’altra.

Sarebbe un peccato appesantire un oggetto così piccolo e leggero come iPad mini. Per questo abbiamo creato le Smart Cover e le Smart Case: calzano come un guanto, proteggono il tuo iPad mini e sono realizzate con la stessa cura e precisione.

Smart Cover

La Smart Cover è ricavata da un unico foglio di poliuretano e ha una minuscola cerniera interna che aderisce perfettamente al profilo sottile del tuo iPad mini. È disponibile in sei brillanti colori, e non si limita a proteggere il tuo iPad: lo riattiva quando la apri e lo mette in standby quando la chiudi. Se la ripieghi si trasforma in un pratico sostegno per leggere, scrivere, guardare film o videochiamare con FaceTime. E si stacca in un attimo: la metti e la togli ogni volta che vuoi.

Smart Case

La Smart Case è perfetta per proteggere il tuo iPad mini su tutti i fronti. Puoi scegliere tra sei splendidi colori in elegante pelle italiana all’anilina: sarà amore al primo tocco. E il suo profilo è snello come quello dell’iPad mini. La Smart Case attiva il tuo iPad mini quando la apri e lo mette in stop quando la chiudi. E come la Smart Cover, si ripiega diventando un sostegno.

Vogliamo lasciare un’impronta. Ma non sull’ambiente.

Prestiamo sempre grande attenzione all’impatto dei nostri prodotti sull’ambiente, perché sappiamo che va ben oltre la fine del loro ciclo di vita utile. Per questo quasi tutti i prodotti Apple sono realizzati con materiali altamente riciclabili, come l’alluminio; ed è anche il motivo per cui facciamo tutto il possibile per evitare di impiegare sostanze tossiche.

iPad mini è un esempio perfetto di questa filosofia. Il guscio in alluminio è facilmente riciclabile e tutti gli iPad mini sono privi di ritardanti di fiamma bromurati (BFR) e di cloruro di polivinile (PVC). Non solo adottiamo protocolli sull’assenza di BFR e PVC fra i più rigidi del settore, ma chiediamo anche ai nostri fornitori di fare lo stesso. Nel laboratorio di Cupertino smontiamo i nostri prodotti pezzo per pezzo, per separare i singoli componenti e materiali e sottoporli a diversi test: per esempio la spettrografia di fluorescenza ai raggi X e la cromatografia ionica. Ci assicuriamo così che tutti i prodotti immessi sul mercato rispondano ai nostri standard ambientali.

  • Display LCD privo di mercurio

  • Vetro del display privo di arsenico

  • Assenza di BFR

  • Assenza di PVC

  • Guscio in alluminio riciclabile

Per saperne di più sull’impegno di Apple nel ridurre l’impatto ambientale di prodotti e processi produttivi, vai alle pagine su Apple e l’ambiente.