Invenzione allo stato puro.

Volevamo un MacBook più sottile e leggero di prima, ma anche più funzionale e intuitivo che mai. Per raggiungere questo obiettivo non potevamo accontentarci di togliere un grammo qui e un millimetro là, dovevamo ripartire da zero. Così, abbiamo reinventato ogni singolo componente fino a raggiungere un design essenziale e al tempo stesso unico. È tutto quello che ami del Mac. Nella sua forma più pura.

Clicca e trascina per ruotare il MacBook

La tastiera, reinventata dalla A alla Z.

Non abbiamo mai avuto dubbi: il MacBook doveva essere un’esperienza Mac completa, senza compromessi, e non potevamo rinunciare a una tastiera di dimensioni standard. Per riuscire a integrarla in un notebook così sottile, l’abbiamo ripensata da capo, riprogettando su misura ogni suo componente: dal meccanismo che la fa funzionare fino alla curvatura dei singoli tasti e al design dei caratteri. Il risultato è una tastiera decisamente più sottile. Prova a premere un tasto: si abbassa e torna al suo posto con un movimento fluido e omogeneo che contribuisce a ridurre gli errori di battitura.

Meccanismo a farfalla

Nelle tastiere tradizionali, i tasti hanno un meccanismo a forbice che tende a essere instabile lungo i bordi e quindi poco preciso quando tocchi un punto diverso dal centro. Un problema che dovevamo risolvere a ogni costo: con una tastiera così sottile, c’era il rischio che dopo un tocco non centrato il tasto arrivasse a fine corsa senza dare al sistema il tempo di registrare la pressione. Ecco perché abbiamo progettato un esclusivo meccanismo a farfalla: è più largo di quello a forbice, costruito in un materiale più rigido e assemblato in un unico pezzo, così ogni tasto è più saldo e reattivo, pur occupando meno spazio in verticale. Un design davvero innovativo che migliora la stabilità, l’uniformità e il controllo del tocco, indipendentemente da dove premi il tasto.

Meccanismo tradizionale a forbice
Meccanismo a farfalla creato da Apple

Design dei tasti

I tasti ridisegnati del MacBook hanno una superficie più ampia, una struttura più compatta e una curvatura più pronunciata: così le tue dita premono sempre i tasti giusti. Potranno sembrare piccoli dettagli, ma fanno una grande differenza, e insieme al meccanismo a farfalla ti aiuteranno a scrivere in modo infinitamente più preciso.

tasti più larghi del 17%
struttura più sottile del 40%

Retroilluminazione di precisione

Fin dall’inizio, sapevamo che per creare una tastiera incredibilmente sottile avremmo dovuto lavorare anche sulla retroilluminazione, trovando una soluzione che occupasse meno spazio e che allo stesso tempo desse ai tasti un look ancora più pulito e rifinito. Abbiamo scelto di eliminare la striscia di LED e il pannello guida che distribuiva la luce su tutta la tastiera, dotando invece ogni singolo tasto di un proprio LED, calibrato per fornire una luminosità uniforme: ora tutte le lettere sono chiare e brillanti, e la luce attorno al tasto è ridotta al minimo. E come se non bastasse, la tastiera consuma pochissimo.

3 milioni di pixel
in meno di un millimetro.
Siamo andati per il sottile.

Il display Retina da 12" del MacBook non è solo preciso da non credere, è anche incredibilmente sottile. Anzi, con uno spessore di 0,88 mm è decisamente il display Retina più sottile mai visto su un Mac. Viene realizzato attraverso uno speciale processo di fabbricazione automatizzato che produce un rivestimento in vetro finissimo, difficile anche solo da immaginare: appena 0,5 mm. E riducendo lo spazio fra i componenti dello schermo, abbiamo ottenuto un design ancora più compatto e integrato.

2304×1440 risoluzione
16:10 formato
178° angolo di visualizzazione
SD
HD
MacBook
720×480
1920×1080
2304×1440

Portare tutto lo splendore del display Retina sul MacBook ha richiesto un approccio innovativo a ogni livello. Ci siamo spinti fino ai pixel, ridisegnandoli per ottenere un’apertura più grande e consentire così il passaggio di una maggiore quantità di luce. Questo ci ha permesso di usare una retroilluminazione LED in grado di assicurare la stessa brillante luminosità degli altri Mac, consumando il 30% di meno.

Apertura più grande in ogni pixel Replay

Force Touch. Sotto pressione,
il trackpad dà il meglio di sé.

All’apparenza il trackpad Force Touch può sembrare un trackpad come tanti altri, ma sotto sotto c’è qualcosa di mai visto prima. I sensori di pressione rilevano l’intensità del tocco, e l’innovativo Taptic Engine ti restituisce la sensazione del clic quando premi in qualsiasi punto della superficie. E se prima il clic ti consentiva di fare solo una cosa, sul trackpad Force Touch è solo il primo passo verso un mondo di nuove funzioni. Variando l’intensità del tocco puoi dire al tuo MacBook cosa vuoi fare: i sensori rilevano anche le differenze più impercettibili. Così potrai compiere tutta una serie di azioni diverse a seconda dell’app, tutte su un’unica superficie. E poiché il trackpad risponde con un feedback tattile che puoi letteralmente sentire, il tuo MacBook sarà più facile da usare e più personale che mai.

Superficie capacitiva in vetro Taptic Engine Sensori di pressione

Taptic Engine

I trackpad tradizionali usano un meccanismo “a trampolino” che richiede spazio sotto la superficie per consentire il movimento verso il basso del clic, e che rende più difficile cliccare sulla parte vicina alla tastiera. Con il Force Touch, i sensori di pressione rilevano il clic in qualsiasi punto della superficie e spostano il trackpad verso di te, dandoti comunque la sensazione che si abbassi come sempre. Inoltre il Taptic Engine fornisce un feedback tattile: così oltre a vedere cosa succede sullo schermo, lo senti anche sotto le dita. Questo succede quando esegui determinate azioni, come per esempio allineare i commenti su un PDF.

Force Touch

Accanto agli ormai familiari gesti Multi-Touch come scorrere, sfiorare, pizzicare e ruotare, il Force Touch aggiunge una nuova dimensione al tuo modo di interagire col Mac. La sensibilità è personalizzabile, quindi puoi regolare il grado di pressione necessario perché il clic venga registrato. Inoltre il trackpad rileva se stai cliccando con il pollice o con un altro dito e modifica automaticamente il livello di sensibilità.

C’è voluta una grande tecnologia
per stare in uno spazio così piccolo.

Nel MacBook, anche il più piccolo componente è stato progettato con cura meticolosa per dare il massimo in un guscio sottilissimo e ultraleggero. Per prima cosa abbiamo scelto un processore straordinariamente efficiente, affiancato dalla velocissima grafica Intel HD Graphics 515, e poi abbiamo ottimizzato macOS perché lo usasse consumando il meno possibile. MacBook non ha bisogno di ventole per il raffreddamento, per cui non contiene parti mobili ed è ultrasilenzioso; e all’interno ha più spazio per una batteria capace di durare tutto il giorno.1

Processore

Nel MacBook trovi i processori Intel Core m3, m5 e m7 di sesta generazione, basati sulla tecnologia a 14 nanometri. Significa che i chip contengono un maggior numero di transistor e quindi hanno una densità superiore e prestazioni più efficienti. I processori Core M sono perfetti per il MacBook, perché all’efficienza nei consumi uniscono la potenza che ti serve per quel che fai ogni giorno.

14nm tecnologia del processore
5 watt
6a generazione
Grafica fino al 25% più veloce2

Architettura senza ventola

MacBook è il primo portatile Mac privo di ventole. Dato che i chip Intel Core M consumano solo 5 watt, generano meno calore e quindi non richiedono una ventola o un heat pipe. E la scheda logica è collocata su un foglio di grafite anisotropa, che favorisce la dispersione del calore ai lati del computer. In questo modo, il tuo Mac può funzionare in un silenzio quasi assoluto. Ma non è tutto: MacBook è reso ancora più efficiente da funzioni di macOS come Timer Coalescing, App Nap e Risparmio energia di Safari, che garantiscono che ogni operazione venga svolta usando soltanto l’energia necessaria, senza sprecarne nemmeno una goccia.

Scheda logica MacBook Air 11"
Scheda logica MacBook
67% più piccola

Scheda logica

Per il MacBook abbiamo fatto tesoro dell’esperienza accumulata nel progettare dispositivi sottili e potenti come iPhone e iPad. Ma ci siamo anche spinti oltre. Processore, archiviazione flash, memoria: abbiamo disposto tutto con la massima cura sulla scheda logica più compatta e a più alta densità mai vista in un Mac. Per darti un’idea, è il 67% più piccola della scheda logica utilizzata per il modello di MacBook Air da 11".

Archiviazione e memoria

Anche con i suoi componenti miniaturizzati, MacBook non ti fa mancare nulla: ti dà tanto spazio per i tuoi file e tutta la potenza che ti serve per le applicazioni che usi ogni giorno. Hai 8GB di memoria LPDDR3 a 1866MHz su scheda, che è veloce ma consuma poco, e puoi scegliere un’unità flash da 256GB o 512GB.3 Il risultato? Un notebook sottilissimo, leggerissimo e con prestazioni brillanti.

8GB RAM LPDDR3 a 1866MHZ
Fino a 512GB unità flash PCIe

Innovazione a più livelli.

Per offrirti una batteria che dura tutto il giorno,1 abbiamo sfruttato ogni millimetro all’interno del guscio ultrasottile del MacBook. Collocate in un guscio curvilineo, le tradizionali batterie rettangolari lasciano spazio inutilizzato. Allora abbiamo creato un nuovo tipo di tecnologia che ci ha permesso di adottare celle dall’innovativo design “a scalini”, sagomate su misura per seguire il profilo del guscio. La batteria che abbiamo ottenuto ha una capacità del 35% superiore rispetto alle soluzioni precedenti. Così tutto lo spazio dentro il MacBook viene usato al meglio, e tu hai l’autonomia che ti serve per usarlo tutto il giorno.

Nel MacBook le celle della batteria non sono solo progettate con un’estrema attenzione ai dettagli, sono anche assemblate con la massima precisione. Fotocamere ad alta velocità scattano foto dettagliate del guscio e della batteria. Le immagini vengono usate per registrare le microscopiche variazioni che rendono ogni guscio diverso dagli altri, così le batterie sono posizionate con assoluta precisione e non viene sprecato nemmeno un millimetro di spazio.

Fino a 10ore di navigazione web1
Fino a 11ore di riproduzione film iTunes1
Batterie standard per portatili
Nuove batterie del MacBook
35% di capacità in più
rispetto alla tecnologia standard

USB-C. Una porta. Mille connessioni.

Per creare un notebook così sottile e leggero abbiamo puntato alla massima efficienza in ogni dettaglio, compreso il collegamento alle periferiche e alla corrente. La porta multifunzione USB-C è un nuovo standard di connettività universale: un’unica porta, minuscola e reversibile, per tutte le funzioni essenziali.

Trasferimento dati veloce

Collega dispositivi e periferiche alla porta USB-C del MacBook per trasferire velocemente file e dati (fino a 5 Gbps).

Ricarica

Usa la porta USB-C per ricaricare la batteria del tuo MacBook in modo rapido ed efficiente.

Uscita video

La USB-C del MacBook funziona anche come uscita video per connessioni HDMI, VGA e DisplayPort.

Accessori

Scopri tanti nuovi accessori compatibili, come cavi, adattatori e dispositivi di archiviazione, per fare ancora di più con il tuo MacBook.

Vuole pesare poco
anche sull’ambiente.

Ottimizzato per l’efficienza energetica.

Dal display Retina alla batteria sagomata, fino alle tecnologie evolute di macOS: ogni aspetto del MacBook è stato ottimizzato per la massima efficienza energetica possibile, con un consumo tipico di 10,1 kWh all’anno. Non solo: MacBook supera i severi standard di risparmio energetico definiti dall’EPA, l’Agenzia governativa per l’ambiente degli Stati Uniti, e per questo ha ottenuto la certificazione ENERGY STAR 6.1. E dato che la batteria ha bisogno di essere ricaricata di meno, l’uso quotidiano avrà un impatto minore sull’ambiente.

Progettato pensando all’ambiente.

MacBook è privo di molte sostanze tossiche, tra cui berillio, BFR e PVC, ed è realizzato con materiali altamente riciclabili come l’alluminio e il vetro. Ha ricevuto anche la certificazione EPEAT Gold, che valuta l’impatto ambientale di un prodotto in termini di riciclabilità, consumi e metodo di fabbricazione.4

As Vetro
del display
privo di arsenico
Hg Display retroilluminato LED privo di mercurio
PVC Assenza di PVC
BFR Assenza di BFR
BE Assenza di berillio