Apple ricicla responsabilmente.

Quando un cliente ricicla in collaborazione con Apple, le apparecchiature usate vengono smontate e i componenti principali che è possibile riutilizzare vengono rimossi. Vetro e metallo possono essere rilavorati e usati per la realizzazione di nuovi prodotti. Gran parte della plastica può essere pellettizzata in una materia prima secondaria. Grazie alla rilavorazione dei materiali e al riutilizzo dei componenti, Apple spesso raggiunge il 90% di recupero per peso del prodotto originario.

Apple risponde ai requisiti della Convenzione di Basilea sul controllo dei movimenti oltre frontiera di rifiuti pericolosi e sulla loro eliminazione. I rifiuti elettronici raccolti da Apple tramite i programmi volontari in tutto il mondo vengono smaltiti nel Paese in cui sono stati ritirati. Chi si occupa del nostro riciclaggio deve rispettare tutte le leggi in materia di salute e sicurezza, e non consentiamo l’uso di forza lavoro in stato di sottomissione o schiavitù. Inoltre, Apple non consente lo smaltimento di rifiuti elettronici pericolosi nelle discariche di rifiuti solidi o negli inceneritori.