Consapevolezza

Prepariamo le persone al lavoro. E a tutto il resto.

Shenzhen, Cina: una lezione sull’iniziativa “zero rifiuti”.

La prima cosa da imparare sul lavoro: i propri diritti.

Dal 2008, i nostri fornitori hanno formato oltre 9,25 milioni di lavoratori istruendoli sulle leggi locali, sulle norme riguardanti salute e sicurezza sul lavoro, e sul Codice di condotta Apple. Negli stabilimenti richiediamo la presenza di supervisori che garantiscano il rispetto delle politiche di impiego e degli standard di sicurezza, e insegniamo loro come migliorare la comunicazione con i lavoratori.

Partecipazione ai corsi sui diritti dei lavoratori
Anno Partecipanti totali Partecipanti annui
2007 2.000 2.000
2008 29.000 27.000
2009 157.000 128.000
2010 329.000 172.000
2011 1,02 mln 700.000
2012 2,3 mln 1,3 mln
2013 3,8 mln 1,5 mln
2014 6,2 mln 2,3 mln
2015 9,25 mln 3,05 mln
Shenzhen, Cina: una lezione su iPad nell’ambito del programma SEED.

Non diamo solo lavoro. Diamo opportunità.

Vogliamo che i dipendenti siano soddisfatti del proprio ruolo e del lavoro che svolgono nei nostri stabilimenti, ma li aiutiamo anche a esplorare nuove opportunità. Per questo abbiamo dato vita al programma di formazione Supplier Employee Education and Development (SEED). Le aule sono allestite direttamente presso gli stabilimenti dei fornitori: qui i lavoratori possono frequentare corsi gratuiti che spaziano dall’informatica all’inglese e dalla grafica alla gestione delle risorse umane. Abbiamo attrezzato ogni classe con computer Mac e sistemi di videoconferenza; inoltre, mettiamo a disposizione iPad con ulteriori materiali su temi analoghi a quelli dei corsi SEED. Sui dispositivi mobili offriamo anche corsi rapidi e test relativi a vari argomenti: funzioni e ruoli in azienda, competenze e abilità utili nella vita quotidiana, e aspetti fiscali e contributivi. Quest’anno, grazie alla collaborazione con le università locali, molti iscritti ai corsi SEED hanno potuto ottenere un titolo di studio di livello superiore.

Case history

Il lavoro di Carl Yang diventa una carriera.

Appena conseguito il diploma all’istituto professionale, Carl Yang inizia a lavorare come addetto ai materiali presso lo stabilimento Jabil di Suzhou. Ma dopo tre anni di lavoro nel reparto produzione, è pronto a darsi nuovi obiettivi: venuto a conoscenza del programma SEED, si iscrive a un corso di gestione delle risorse umane, settore in cui ha sempre desiderato lavorare.

Carl Yang aiuta una docente dei corsi SEED a preparare la lezione.

Nei nove mesi successivi, Carl frequenta il corso di gestione delle risorse umane. Dedicando allo studio tutto il suo tempo libero, riesce a ottenere un diploma di specializzazione in questo campo, e i suoi risultati sono così brillanti che viene assunto nel ruolo di amministratore SEED.

Ora ha un nuovo lavoro: fornisce assistenza tecnica sugli iPad e iMac usati a lezione e si occupa dell’orientamento dei nuovi iscritti ai corsi SEED. Motivato come mai prima d’ora, continua ad approfondire la propria formazione professionale e le materie per lui più interessanti: adesso sta per prendere una laurea in business management.

Carl Yang aiuta i lavoratori dello stabilimento a fare i compiti.

Standard formativi sempre più alti.

In Cina, dopo l’istruzione primaria, molti ragazzi si iscrivono a un istituto professionale. Per assicurarci che queste scuole forniscano agli studenti un livello di competenze adeguato a realizzarsi sul lavoro, abbiamo creato un sistema di certificazione degli istituti in collaborazione con il governo locale, con l’azienda Dell e con il programma REAP (Rural Education Action Program) della Stanford University.

Al momento, solo una piccola percentuale degli addetti alle linee di produzione Apple è costituita da stagisti provenienti da questi istituti, ma le valutazioni condotte nel 2015 indicano che il sistema ha portato a un aumento delle competenze degli studenti e a una diminuzione dei tassi di abbandono scolastico.

Provincia di Henan, Cina: gli studenti compilano un questionario distribuito nell’ambito del programma REAP per valutare l’istituto professionale che frequentano.

Progress Report

Il Progress Report di quest’anno, una lettera di Jeff Williams, Chief Operating Officer di Apple, e i report degli anni precedenti. Scopri di più