Ambiente

Le risorse del pianeta devono essere protette per le generazioni future.

Kunshan, Cina: gli auditor eseguono un test sulle acque reflue in una fabbrica di schede per computer.

Per Apple è fondamentale che i fornitori agiscano in modo responsabile dal punto di vista ambientale, in tutto il mondo. Per questo li aiutiamo a ridurre il consumo di energia e di acqua dei loro stabilimenti, e facciamo sì che adottino programmi mirati alla salvaguardia delle risorse del pianeta.

Ambiente: dati salienti dal Report 2015

Il Clear Water Program è stato esteso al 50% delle acque che vengono utilizzate dai nostri 200 principali fornitori.

13 fornitori, grazie al nostro aiuto, hanno risparmiato quasi 1,9 miliardi di litri d’acqua dolce.

Altri 392 fornitori sono stati iscritti alla EHS Academy, per un totale di quasi 900.000 lavoratori coinvolti.

Educhiamo i manager a risolvere i problemi sul posto di lavoro.

Per far fronte alla carenza di personale qualificato in materia di ambiente, salute e sicurezza, nel 2013 Apple ha collaborato con l’Università di Nanchino, l’Università di Yat-sen e l’Institute for Sustainable Communities per dare vita alla Environment, Health and Safety (EHS) Academy. Si tratta di uno dei programmi di formazione più completi del settore, creato con l’obiettivo di fornire ai dirigenti di medio livello le competenze per affrontare e risolvere i problemi che nascono sul posto di lavoro. Il programma didattico dura 18 mesi e offre 19 corsi in vari ambiti, con l’obbligo per chi frequenta di affiancare alle lezioni lo sviluppo di progetti presso i rispettivi stabilimenti. A oggi, i partecipanti hanno avviato più di 870 progetti in materia di ambiente, salute e sicurezza per migliorare le condizioni del loro posto di lavoro.

Nel 2014, i nuovi iscritti all’EHS Academy sono stati 392 (portando il totale complessivo a 632), provenienti da più di 216 impianti produttivi. I primi manager hanno conseguito l’attestato nel 2014 e oggi sono in grado di identificare e risolvere i problemi legati a salute, ambiente e sicurezza nelle strutture in cui operano.

Case history Proteggere le risorse idriche.

Il problema. A Suzhou, in Cina, ha sede uno stabilimento situato nei pressi di un lago protetto, che i residenti della periferia di Shanghai usano come risorsa di acqua potabile. La fabbrica, che partecipa al programma EHS Academy, immagazzina grandi quantità di sostanze chimiche ma non ha adottato un sistema efficace per il trattamento delle acque piovane. Sebbene le leggi locali non impongano procedimenti specifici in materia, il Codice di condotta per i fornitori elaborato da Apple prevede, per la gestione delle acque piovane, misure precise che comprendono la riduzione degli sprechi idrici, il riciclo e la prevenzione dell’inquinamento.

Rischi potenziali. Alta probabilità di deflusso di sostanze contaminanti nelle acque del lago, con conseguenti danni all’ecosistema circostante e alla salute dei residenti.

La soluzione. Attraverso l’Apple EHS Academy, il fornitore ha identificato i possibili rischi di contaminazione delle condutture di acqua piovana e ha subito messo in atto misure correttive. Sono state installate barriere e protezioni per impedire la fuoruscita di agenti contaminanti dall’impianto di stoccaggio delle sostanze chimiche. E nuove valvole di emergenza sono state posizionate sugli scarichi dell’acqua piovana per proteggere il lago dalla dispersione di sostanze nocive.

Il risultato. Grazie alla partecipazione al progetto Apple EHS Academy, ora la fabbrica controlla periodicamente il deflusso di acqua piovana, e risolve in autonomia i problemi che emergono di volta in volta.

Kunshan, Cina: auditor locali eseguono un test sulle acque reflue in una fabbrica di schede per computer.
Con una serie di valutazioni a cadenza regolare, Apple ci ha aiutato a sviluppare varie strategie che hanno portato all’installazione di contatori dell’acqua, di un sistema di recupero delle acque reflue e di appropriati canali di scolo dell’acqua piovana, oltre al lancio di un campagna di sensibilizzazione sul risparmio idrico. Grazie a queste misure il nostro consumo di acqua dolce è diminuito del 10%.
Colin Li
EHS & Sustainability Director, BU Mobile Devices & Substrates, AT&S