Chérie King alla scoperta di un mondo senza limiti.

Chérie King è una blogger di viaggi: ha assaggiato aragoste alla griglia in Ghana, è stata in canoa sul Rio delle Amazzoni e nelle miniere di sale sotterranee in Austria. Con il suo iPad Air e il suo amore per l’avventura, Chérie gira per il mondo ispirando altri non udenti a seguire le sue tracce.

L’avventura come stile di vita.

“Con il mio iPad posso far vedere a tutto il mondo dove sono stata. Altri non udenti mi dicono che ora viaggiano di più, perché hanno visto che è possibile.”

Chérie King, blogger di viaggi

Districarsi da soli fra lingue sconosciute, alfabeti incomprensibili e costumi di Paesi lontani metterebbe a dura prova chiunque. Immagina farlo da non udente. Chérie King ha solo 25 anni, ma ha già ben chiara la sua missione: scoprire il più possibile del mondo nonostante la disabilità. I suoi racconti di viaggio hanno ispirato tanti altri a seguire il suo esempio.

Chérie ha ereditato il suo spirito avventuroso dalla madre: “Mia mamma ci portava sempre a fare delle gite a sorpresa. Non sapevamo mai qual era la meta e questo mi piaceva tantissimo”. Da adolescente Chérie non desiderava altro che esplorare il mondo fuori dalla sua città, Boise, in Idaho. Così ha iniziato ad acquistare biglietti per mete lontane: Cina, Brasile, India, Russia, Mauritius. E non si è lasciata fermare mai da niente.

Chérie è nata sorda da entrambe le orecchie. Nella vita si affida innanzitutto alla sua capacità di leggere le labbra, e usa l’apparecchio acustico per comprendere meglio le conversazioni. Ha visitato 31 Paesi in cinque continenti. Nel tempo, l’iPad è diventato un suo indispensabile compagno di viaggio. “Per me anche le cose più semplici, come gli annunci in aeroporto, sono difficili da afferrare. Mi è capitato di perdere dei voli perché non avevo sentito che il gate era cambiato. Ora per vedere gli annunci sui cambi dei voli uso un’app sul mio iPad.” Chérie usa diverse app (guide di viaggio, mappe, traduttori e app linguistiche) per entrare in contatto con le persone del posto e avventurarsi in ogni destinazione. “L’iPad” rivela “è uno strumento di viaggio insostituibile.”

Marrakech, Marocco

49

Città

31

Paesi

5

Continenti

Sì, viaggiare.

Chérie ha la valigia sempre pronta e parte per una nuova destinazione ogni quattro mesi. Solo negli ultimi cinque anni ha visitato 23 Paesi, tra cui Sudafrica, Repubblica Dominicana e Lettonia. Ecco tutti i luoghi in cui è stata.

Ma a Chérie non basta scoprire le bellezze del mondo da sola. Sa che c’è sempre qualcosa di nuovo da vedere e da vivere. Ed è per questo che mette altrettanta passione nel condividere i suoi viaggi. Tramite il sito Flight of the Travel Bee e gli account su Twitter, Facebook e Instagram, tiene gli amici sempre aggiornati sui suoi spostamenti.

Raccontando le proprie esperienze, spera di essere d’esempio per altre persone con problemi uditivi. “Ho incontrato tantissimi non udenti e tutti mi hanno detto che ho molto coraggio a viaggiare. Ma ora che hanno letto il mio sito si sono resi conto che possono farlo anche loro.”

Un viaggio per immagini.

Attraverso foto, post e tweet, Chérie King condivide i suoi viaggi con gli amici e i follower in tutto il mondo.

E a ogni angolo, una nuova scoperta.

“Adoro perdermi. Ogni volta finisco per scoprire posti nuovi, ma so che con l’iPad trovo sempre la via del ritorno.”

Chérie King

Quando arriva in una nuova città, Chérie inizia subito a esplorarla, iPad alla mano. Spesso finisce per perdersi, ma questo fa parte del gioco.

Da Pechino a San Pietroburgo, Chérie si è addentrata fra le vie di tantissime città, consultando Mappe per trovare la strada. Dato che la maggior parte delle persone non conosce il linguaggio dei segni e Chérie parla solo inglese, per spiegare ai tassisti dove vuole andare mostra loro le etichette in lingua locale di Mappe.

E quando non ha in mente una meta particolare, sul suo iPad ha sempre app come AroundMe e tripwolf per informarsi su cosa vedere nei dintorni. Così Chérie può esplorare i vicoli di ogni nuova città e avventurarsi lontano dai turisti per scoprire ristorantini nascosti, gustare il miglior com tam del Paese o giocare a jianzi in riva al lago Hoan Kiem. “L’iPad è il mio compagno di viaggio e la mia guida” dice. “Mi aiuta a scoprire cose interessanti di cui altrimenti avrei ignorato l’esistenza.”

Un’app per ogni tipo di esperienza.

L’iPad dà a Chérie King tutto quel che le serve per godersi al meglio ogni viaggio: dalle indicazioni stradali di Mappe alle app di traduzione per fare quattro chiacchiere con gli abitanti del luogo.

Per Chérie, il mondo aspetta solo di essere scoperto e l’iPad la aiuta a farlo, in ogni momento. Con BabelDeck e altre app per comunicare con iPad può fermarsi a un caffè e chiacchierare con la gente del posto, oppure può usare Triposo per iPad e creare un itinerario a piedi nella nuova città. Durante gli inevitabili tempi morti in aeroporto, in hotel o in aereo, Chérie può guardare film e programmi TV da iTunes con i sottotitoli, tenersi in contatto con amici e familiari via FaceTime e iMessage, oppure usare Note per buttare giù qualche idea per il prossimo post. E una volta tornata a casa, si affida a WordPress per scrivere e pubblicare i suoi ultimi racconti di viaggio.

Ancor prima di iniziare le sue avventure, Chérie sentiva che ogni viaggio l’avrebbe aiutata a scoprire qualcosa di nuovo su sé stessa e sul mondo. E a ogni viaggio ne è sempre più convinta: “Amo vedere tanti posti diversi, non sai mai chi incontrerai e come potrà cambiarti. L’iPad mi ha permesso di diventare una viaggiatrice molto più flessibile e più avventurosa. E sento che questo è solo l’inizio”.

“Viaggiare ha cambiato il mio modo di vedere la vita. Ogni volta imparo qualcosa di nuovo e non vedo l’ora di condividerlo con gli altri.”

Chérie King

Baia di Ha Long, Vietnam

Per avventure grandi e mini.

Scopri di più su iPad Air e iPad mini con display Retina. Sono così efficienti che puoi farci praticamente ogni cosa, e sono così sottili e leggeri che puoi portarli dappertutto.