Come ricevere aiuto.

Ricevi supporto emotivo e psicologico

Telefono Azzurro: sempre al tuo fianco. Nessun problema è troppo grande o troppo piccolo. Puoi chiamare in qualsiasi momento: 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana.

Vai sul sito di Telefono Azzurro per saperne di più

Segnala

Se hai trovato online contenuti illeciti o potenzialmente dannosi, puoi segnalarli.

Vai sul sito di Telefono Azzurro per saperne di più

Naviga online senza correre rischi

Internet può essere un luogo pericoloso. Telefono Azzurro ti offre risorse utili.

Vai sul sito di Telefono Azzurro per saperne di più

Se ti serve aiuto urgente o se qualcuno è in pericolo, chiama il 112.

  • In alcune app di Apple, il tuo dispositivo sfoca le foto e i video che ricevi (o che provi a inviare) quando potrebbero contenere immagini di nudo. Apple non può accedere a questi file e sei tu a decidere se aprirli o inviarli.

    Prima di aprire foto o video sfocati

    • Chiediti: “Conosco questa persona? Mi fido di lei?”. Se la risposta è no, cancella il file.
    • Rivolgiti a una persona adulta di cui ti fidi se qualcuno ti fa pressioni o ti intimidisce, o se le foto o i video ti sono stati inviati da una persona adulta.

    Prima di inviare una foto o un video con immagini di nudo

    • Chiediti: “Qualcuno sta insistendo perché io li condivida?”. Se la risposta è sì, non inviarli. Chiedi aiuto a una persona adulta di cui ti fidi.
    • Le foto o i video che invii potrebbero essere inoltrati o postati pubblicamente.
    • Non condividere mai foto intime o di nudo di altre persone. Tradiresti la loro fiducia.

    Ricorda:

    • per avere una buona relazione con un’altra persona, non è necessario inviarle foto o video con immagini di nudo;
    • solo perché ora ti fidi di qualcuno, non significa che ti fiderai anche in futuro;
    • se perdi il controllo di una tua foto o di un video, ci sono persone e associazioni che possono aiutarti.

Scopri di più

  • Per non correre rischi online:

    • fai attenzione quando interagisci online con chi non conosci di persona: potrebbe non essere chi dice di essere;
    • non inviare o scambiare foto o video intimi o con immagini di nudo ed evita conversazioni di natura sessuale, specialmente con adulti o con chi non conosci di persona;
    • se qualcuno ti molesta sessualmente o ti chiede foto o video con immagini di nudo, salva le prove, segnala il contenuto, blocca o silenzia l’account e parlane con una persona adulta di cui ti fidi;
    • evita di incontrare di persona chi hai conosciuto online;
    • non valutare la tua vita in base a cosa postano le altre persone;
    • non mentire sulla tua età quando ti iscrivi alle app che chiedono di indicarla: alcune app hanno funzioni integrate per proteggere i minori;
    • rifletti bene prima di condividere informazioni personali su di te, sulla tua famiglia e su amici e amiche;
    • usa password complesse e diverse, e non condividerle; se possibile, usa l’autenticazione a due fattori e il ricono­scimento dell’impronta digitale o del volto;
    • impara come bloccare e segnalare post, conversazioni o persone che ti mettono a disagio;
    • non pubblicare nulla che possa metterti in imbarazzo ora o in futuro;
    • tratta le persone con rispetto e non rispondere a commenti offensivi o volgari.
  • Una persona che vuole abusare sessualmente di te potrebbe prima cercare di fare amicizia per guadagnarsi la tua fiducia. Questo modo di comportarsi si chiama adescamento. Fai molta attenzione ai campanelli di allarme.

    La persona potrebbe:

    • cercare di creare un rapporto di amicizia con te in poco tempo;
    • contattarti su più app;
    • mandarti molti messaggi;
    • chiedere di parlarti via chat, o con una chiamata audio o video;
    • farti dei regali, anche in denaro, chiedendoti di nasconderli;
    • cercare di isolarti dalla tua famiglia o da amici e amiche;
    • parlare di amore o di sesso;
    • chiederti foto o video con immagini di nudo o sessualmente espliciti;
    • chiederti di nascondere la vostra relazione alla tua famiglia o agli amici;
    • incolpare te per quello che sta succedendo;
    • sostenere che ti metterai nei guai se lo dici a qualcuno;
    • minacciare di fare del male a te, alla tua famiglia, al tuo animale domestico o a persone a cui tieni, se dici qualcosa;
    • cercare di convincerti che devi provare compassione per lei.

    Se noti uno o più di questi segnali, ricorda che tu non hai nessuna colpa. Chiedi aiuto a una persona adulta di cui ti fidi.

  • Se una persona è ripetutamente cattiva con te o con altri online, si chiama cyberbullismo. Anche le immagini di nudo possono essere usate a scopo di bullismo. Ricorda che tu non hai nessuna colpa. E che nessuna persona merita di essere trattata con crudeltà o di essere messa a disagio.

    Se sei oggetto di cyberbullismo:

    • mantieni la calma e non contrattaccare: rispondere con rabbia può peggiorare la situazione;
    • non è obbligatorio rispondere: se qualcuno ti invia immagini o contenuti inappropriati che ti mettono a disagio, puoi chiedere aiuto;
    • chiedi alla persona di smettere e, se non lo fa, blocca o silenzia il suo account;
    • conserva le prove: fai uno screenshot del contenuto, invia una segnalazione e blocca o silenzia l’account. Se pensi che questa persona frequenti la tua scuola, puoi segnalare l’episodio di cyberbullismo a qualcuno dell’istituto (insegnante, tutor o preside);
    • chiedi aiuto: parlane con una persona adulta di fiducia e con i tuoi amici.

    Se sai che un’altra persona è oggetto di cyberbullismo:

    • mantieni la calma: puoi difendere un amico o un’amica, ma non devi mai contrattaccare;
    • mostra il tuo sostegno, per esempio inviando una parola gentile alla persona molestata;
    • se la persona presa di mira frequenta la tua scuola, falle sapere che può contare su di te.