I dispositivi Apple sono facili da usare. E da distribuire.

Integrare i prodotti Apple nell’ambiente scolastico deve essere facile e intuitivo quanto usarli. Per questo offriamo assistenza al reparto IT in ogni fase della distribuzione.

Scopri di più nella Guida alla distribuzione nell’istruzione

iPad e Mac si integrano facilmente nell’ambiente didattico.

Che si tratti di una nuova distribuzione o di inserire i dispositivi Apple nell’infrastruttura esistente, iPad e Mac sono pronti a integrarsi in ogni ambiente didattico. E ora, grazie al supporto per Microsoft Azure Active Directory, è più semplice che mai fornire a studenti e personale l’accesso ai principali servizi Apple per l’insegnamento e l’apprendimento. Tutte le app e i servizi di cui hanno bisogno ogni giorno, come Google Drive e Microsoft Office, sono disponibili su iPad, che in più offre una scelta infinita di strumenti creativi per consentire agli studenti di esprimere quello che imparano nel modo che preferiscono.

Preparare l’istituto per partire con il piede giusto.

Apple School Manager è un intuitivo portale web che aiuta gli amministratori IT a distribuire iPad e Mac istituti. La piattaforma permette di offrire a studenti e personale l’accesso ai servizi Apple, di impostare i dispositivi, di ottenere app e libri, e di dare agli insegnanti gli strumenti per creare esperienze didattiche coinvolgenti, tutto da un unico posto.

Integrare i dispositivi nei sistemi nell’istituto.

Con l’autenticazione federata in Apple School Manager, ora è facilissimo integrare iPad e Mac nell’ambiente esistente usando le credenziali Microsoft Azure Active Directory dell’istituto.

Usa Azure Active Directory per gestire l’accesso.

È possibile collegare Apple School Manager al sistema Microsoft Azure Active Directory dell’istituto, in modo che ogni studente e membro dello staff sia già configurato automaticamente per i servizi Apple. Gli utenti potranno quindi usare le credenziali del loro account Microsoft per accedere a Mac, iPad, iCloud e Schoolwork.

Prepara il campo per questa esperienza di accesso semplificata:

  • Verifica che il tuo istituto utilizzi Microsoft Azure Active Directory.1
  • Decidi quali domini dell’istituto vuoi collegare a Apple School Manager.
  • Imposta il collegamento a Microsoft Azure Active Directory in Apple School Manager.

Collega il Sistema Informativo Studenti.

Il modo più semplice per configurare i registri di classe in Apple School Manager è collegarsi direttamente ai dati del registro dell’istituto nel Sistema Informativo Studenti (SIS). Apple School Manager si integra con le soluzioni dei principali fornitori di sistemi SIS, come SunGard, Infinite Campus e PowerSchool. In alternativa, si può scegliere di importare automaticamente i dati mediante un’integrazione SFTP predisposta dall’istituto didattico o da numerosi fornitori di SIS. Le informazioni del registro saranno poi disponibili in Schoolwork, in Classroom e sugli iPad condivisi, così gli insegnanti potranno iniziare subito a lavorare con le loro classi.

Creare un’esperienza personalizzata per studenti e personale.

Con tutte quelle app, iPad può diventare qualsiasi cosa: un laboratorio, uno studio cinematografico, una macchina del tempo, persino un’astronave. E con Apple School Manager è facile fornire alle classi i materiali giusti in tempo per il primo giorno di lezione: dalle app per le normali attività quotidiane a quelle gratuite di Apple per lavorare e creare, insieme a migliaia di altre app disponibili sull’App Store e pensate specificamente per la didattica.

Configurando l’autenticazione federata, studenti e insegnanti possono usare le loro credenziali esistenti per accedere all’intera gamma di servizi Apple, inclusi 200GB di spazio gratuito su iCloud e la possibilità di collaborare in Pages, Keynote e Numbers. Gli studenti possono vivere un’esperienza personalizzata su iPad, anche quando usano un dispositivo condiviso. Gli insegnanti possono usare Schoolwork per assegnare i compiti e seguire i progressi della classe, con istruzioni basate sulle esigenze di ogni studente. E tutti i dati restano privati e al sicuro.

Acquistare app e libri è facile.

Nella sezione “App e libri” di Apple School Manager, acquistare contenuti in grande quantità è semplicissimo. È possibile fare ricerche, comprare licenze con lo sconto Education per gli acquisti a volume, e vedere informazioni importanti come le licenze assegnate e disponibili, tutto in un unico posto. Inoltre, con una soluzione di gestione dei dispositivi mobili (Mobile Device Management, MDM) i contenuti si possono inviare direttamente agli iPad e Mac, l’istituto mantiene sempre il pieno controllo delle licenze e può riassegnare le app ad altri dispositivi in tutta semplicità.

Offri un catalogo di app selezionate.

Se la soluzione MDM offre un portale self-service, studenti e insegnanti possono installare app e libri aggiuntivi tra quelli selezionati e approvati dall’istituto, per avere la certezza che i contenuti siano in linea con gli obiettivi del programma didattico e con gli standard di sicurezza e privacy.

Includi ogni studente.

Ogni allievo apprende in modo diverso. E i nostri dispositivi sono progettati per rispettare queste differenze. Infatti, includono tecnologie innova­tive che vanno incontro a chi ha difficoltà visive, uditive e motorie, oppure di apprendimento e alfabetizzazione. Gli amministratori IT possono usare una soluzione MDM per configurare in wireless i dispositivi con le app assistive necessarie in base alle esigenze di ogni singolo studente, in modo che siano disponibili fin dal primo accesso.

Acquistare i contenuti è semplicissimo, così come distribuirli ai vari gruppi. E avere tutto in un unico posto, senza dover navigare tra un’infinità di login e schede, garantisce un bel risparmio di tempo.

Rory McGrath Digital Leader, New Wave Federation, Regno Unito

Pensiamo alla tua privacy
quando è il momento.
Cioè subito.

Guadagnare denaro invadendo la privacy degli altri non fa parte del nostro lavoro. Soprattutto quando si tratta di ragazzi e ragazze in età scolare, ci interessa stimolare la loro immagina­zione, non monetizzare i loro dati. Grazie alle potenti funzioni per la privacy e la sicurezza incorporate in tutti i prodotti Apple, le scuole possono contare su dispositivi, app e servizi che mantengono al sicuro il lavoro e le informazioni personali degli studenti. Noi non vendiamo i dati degli studenti, non li condividiamo mai con terzi per fini di marketing o per l’invio di pubblicità, e non creiamo profili degli utenti in base alle email o ai siti che visitano. E con gli ID Apple gestiti, le informazioni degli studenti rimangono sotto il controllo dell’istituto, che può anche decidere di attivare o disattivare app e servizi come iMessage, FaceTime o i report sull’andamento scolastico dei ragazzi nell’app Schoolwork.

Apple ha ottenuto le certificazioni ISO 27001 e 27018 per aver implementato un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni con misure volte a proteggere i dati personali identificabili negli ambienti cloud pubblici. Rispettiamo anche i requisiti del nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (RGPD) dell’Unione Europea. Inoltre Apple ha firmato lo Student Privacy Pledge, con cui si impegna a proteggere le informazioni che studenti, genitori e insegnanti condividono a scuola.



Scopri di più su come proteggiamo la privacy dei nostri clienti

Configurare i dispositivi all’istante.

Dopo aver progettato le esperienze didattiche per insegnanti e studenti, si configurano i dispositivi in modo che tutti possano mettersi subito al lavoro. Con Apple School Manager e una soluzione MDM per la gestione dei dispositivi mobili, il setup è automatico sia negli istituti in cui ognuno ha il proprio iPad, sia dove gli iPad sono condivisi. Basta configurare impostazioni e restrizioni in wireless secondo i requisiti dell’istituto, e poi assegnare i dispositivi a studenti, insegnanti o gruppi di classi.

Apple School Manager e MDM: perfetti compagni di classe.

Apple School Manager permette di assegnare i dispositivi dell’istituto alla soluzione MDM in modo da registrarli e configurarli in automatico. La possibilità di impostare il server MDM predefinito in base al tipo di dispositivo semplifica l’automatizzazione delle assegnazioni per iPad e Mac. E via MDM si possono fare tantissime cose in wireless: distribuire app e libri, configurare i layout della schermata Home, filtrare gli accessi web, programmare durante la notte gli aggiornamenti software, rintracciare i dispositivi che mancano all’appello e gestire decine di impostazioni.

Scegliere la soluzione MDM.

Meglio un ambiente cloud o un server locale? I sistemi MDM disponibili sul mercato sono tanti, con funzioni e prezzi diversi: ogni istituto potrà trovare quello più adatto alle sue caratteristiche e cominciare subito a usare i dispositivi Apple in tutte le classi. Queste soluzioni MDM supportano le funzioni per la didattica di iOS.

VMWare AirWatch, Cisco Meraki, FileWave, JAMF Software, Mosyle Manager, ZuluDesk, TechPilot Labs, Lightspeed Systems e Ivanti.

iPad condivisi

La funzione “iPad condiviso” è pensata per permettere alle scuole di gestire i dispositivi condivisi e, nello stesso tempo, garantire una didattica personalizzata.2 Prima di ogni lezione, l’insegnante può assegnare qualsiasi iPad condiviso a qualsiasi studente: ognuno riconosce il dispositivo che deve usare perché la sua foto appare sulla schermata di blocco. Inserendo una password o un semplice PIN di 4 caratteri lo studente sblocca il dispositivo e ritrova tutte le sue cose proprio come le aveva lasciate: dalle app ai compiti e agli appunti, che restano archiviati localmente sui dispositivi. Un notevole risparmio di tempo sia per gli insegnanti sia per i responsabili IT, che non dovranno più fare backup o cancellare dati tra una lezione e l’altra.

Usare i dispositivi in classe.

Ora che gli studenti hanno i loro dispositivi, è importante dare agli insegnanti gli strumenti giusti per creare esperienze didattiche rivoluzionarie. iPad e Mac si integrano nel flusso di lavoro dell’istituto grazie al supporto nativo per app come Google Drive e Microsoft Office. E con Classroom, Schoolwork e Apple TV, gli insegnanti hanno tutto il necessario per trasformare le classi in ambienti in cui apprendere in modo dinamico e interattivo.

Un modo più semplice per seguire tutta la classe.

Configurando gli account e i registri in Apple School Manager, le classi vengono create in automatico in Classroom e Schoolwork, e gli insegnanti possono iniziare subito a lavorare. E in Schoolwork ci sono anche i report sull’andamento scolastico dei ragazzi: si possono abilitare dalle impostazioni di Apple School Manager, oppure disabilitare per determinati studenti nell’area Account.

Funziona con gli strumenti che usi ogni giorno.

Le app G Suite di Google come Google Drive e Google Classroom funzionano alla grande su iPad, e lo stesso vale per le app di Microsoft Office. E con le app gratuite di Apple che si trovano di serie su ogni iPad, gli insegnanti possono stimolare la creatività di ogni studente. iMovie permette di narrare storie con la magia delle immagini in movimento. Grazie a GarageBand gli studenti possono fare musica anche se non hanno mai toccato uno strumento. E Pages trasforma le tesine in libri digitali interattivi, completi di foto, illustrazioni e clip audio personalizzati.

L’app Classroom è un assistente didattico versatile che permette agli insegnanti di avere sott’occhio gli iPad e i Mac della classe, per assicurarsi che tutti seguano la lezione senza distrarsi.
Con la nuova app Schoolwork, i docenti possono assegnare alla classe tutto quello che serve per le lezioni, dai compiti alle attività nelle app didattiche. Possono anche seguire i progressi degli studenti e interagire con loro in tempo reale.

Secondo noi, i tecnici IT dovrebbero intervenire il meno possibile. E gli insegnanti dovrebbero poter essere più autonomi: ora, con Classroom, potranno gestire da soli la tecnologia senza dover richiedere sempre l’assistenza del reparto IT.

Blair Anderson Technology Director, Shawnee Heights School District

Apple TV. Configuri, condividi, collabori.

In classe o in sala riunioni non dovrebbe mai mancare un’Apple TV. Permette di trasmettere in wireless gli schermi di iPad e Mac per condividere presentazioni, siti web e video. E con le funzioni di gestione di tvOS, configurarla è facilissimo. Apple School Manager o Apple Configurator 2 permettono di registrare l’Apple TV nella soluzione MDM, e per impostarla basta collegarla all’alimentazione e alla rete via Ethernet, senza bisogno di fare altro. Le scuole possono gestire Apple TV su larga scala, per esempio configurando da remoto le impostazioni di sicurezza di AirPlay e controllando quello che viene mostrato sulla schermata Home predefinita. Via MDM si può anche impostare il nome dell’Apple TV, la rete e un messaggio personalizzato per la modalità “Visualizzazione sala conferenze”.

Strumenti per insegnare

App per gestire al meglio il lavoro dei tuoi ragazzi. In classe e fuori.

Scopri gli strumenti per insegnare

Prodotti per imparare

Tecnologia che
dà il potere
all’immagina­zione.

Scopri i prodotti per imparare