iPad e Mac per ogni studente, in tutte le classi, con facilità.

Con i potenti strumenti Apple, gli istituti sono seguiti passo dopo passo in ogni fase: creare account, configurare in wireless i dispositivi, distribuire contenuti e offrire agli insegnanti nuove possibilità di insegnamento ora è più semplice che mai.

Scarica la Guida alla distribuzione nel settore Education da iBooks

Tutto inizia da Apple School Manager.

Apple School Manager è un intuitivo portale web che consente agli amministratori IT di gestire persone, dispositivi e contenuti da un unico posto. Dopo gli ultimi, importanti miglioramenti, Apple School Manager ora è a disposizione degli istituti di tutto il mondo. Ha un’interfaccia utente ridisegnata, con potenti strumenti per gestire attività in serie, e permette di controllare meglio gli account e le classi.

Entra in Apple School Manager

Organizzare studenti e personale.

Per usare l’intera gamma di servizi Apple, studenti e personale avranno bisogno di un ID Apple. Con Apple School Manager è facile creare gli account per far accedere gli alunni ai materiali didattici, nel pieno rispetto delle esigenze di privacy dell’istituto e del distretto scolastico.

Creare e usare gli ID Apple gestiti.

Gli ID Apple gestiti per accedere ad iCloud, iTunes U e agli iPad condivisi vengono creati in automatico collegando Apple School Manager ai dati del registro di classe. Se si decide di non usare questi servizi, è possibile assegnare gli iPad anche senza un ID Apple: è sufficiente che i ragazzi accendano il dispositivo e inizino a lavorare senza inserire le loro credenziali. Se in futuro l’istituto cambia idea, potrà sempre creare gli ID Apple gestiti e distribuirli agli studenti in un secondo momento.

Panoramica sugli ID Apple gestiti (PDF)

Integrazione con i Sistemi Informativi Studenti.

Il modo migliore per trasferire i dati del registro scolastico su Apple School Manager è collegarsi direttamente al Sistema Informativo Studenti (SIS). Apple School Manager è perfettamente compatibile con i principali fornitori di sistemi SIS, come SunGard, Infinite Campus e PowerSchool. In alternativa, si può scegliere di importare i dati caricando i file CSV su Apple School Manager tramite SFTP.

Scopri come usare SFTP per caricare dati su Apple School Manager

Ora compatibile con PowerSchool.

Con un semplice plug-in, Apple School Manager si integra direttamente con PowerSchool per creare gli account di studenti, docenti e personale. Questa novità permette di importare tutti i dati del registro scolastico contenuti in PowerSchool e di configurare così le classi in automatico.

Scopri di più su PowerSchool e Apple School Manager

La privacy è di serie.

Apple non registra, non condivide e non vende le informazioni degli studenti a scopi di marketing o per l’invio di pubblicità, né lo farà mai. Tutti i nostri dispositivi, sistemi operativi, app e servizi integrano solidi meccanismi di protezione. Lo stesso vale per gli ID Apple gestiti, che restano sotto il controllo dell’amministrazione scolastica. Salvaguardiamo quindi la sicurezza, la privacy, la riservatezza e l’integrità delle informazioni personali.

Panoramica sulla privacy e la sicurezza dei dati per gli istituti scolastici (PDF)

Guida per i genitori sulla privacy (PDF)

Setup immediato per tutti i dispositivi.

Con Apple School Manager e la propria soluzione MDM per la gestione dei dispositivi mobili, il setup dei dispositivi è automatico, sia negli istituti in cui ognuno ha il proprio dispositivo, sia dove gli iPad sono condivisi.* Impostazioni e restrizioni si configurano in wireless in base alle necessità, e assegnare i dispositivi a studenti, insegnanti e gruppi di classi è questione di un attimo.

Apple School Manager e MDM: perfetti compagni di classe.

Apple School Manager permette di assegnare i dispositivi scolastici al server MDM in modo da registrarli e configurarli in automatico durante il setup. Il sistema MDM permette anche di gestire agevolmente i dispositivi e le impostazioni nel corso dell’anno: si possono per esempio riconfigurare in wireless i layout della schermata Home, mostrare o nascondere determinate app, programmare durante la notte gli aggiornamenti software, e usare la modalità Smarrito del sistema MDM per rintracciare i dispositivi che mancano all’appello.

Scegliere la soluzione MDM.

Meglio un ambiente cloud o un server locale? I sistemi MDM disponibili sul mercato sono tanti, con funzioni e prezzi diversi: ogni istituto potrà trovare quello più adatto alle sue caratteristiche e cominciare subito a usare i dispositivi Apple in tutte le classi. Queste soluzioni MDM supportano le funzioni per la didattica di iOS 9.3 e successivi.

Fornitori: VMware AirWatch, Cisco Meraki, Mosyle Manager, Filewave, HEAT LANrev, Tabpilot, Zuludesk, JAMF Software e Lightspeed Systems.

iPad condivisi

La funzione “iPad condiviso”* è pensata per permettere alle scuole di gestire i dispositivi condivisi e, nello stesso tempo, garantire una didattica personalizzata. Prima di ogni lezione, l’insegnante può assegnare qualsiasi iPad condiviso a qualsiasi studente: ogni ragazzo riconosce il dispositivo che deve usare perché la sua foto appare sulla schermata di blocco. Inserendo una password o un semplice PIN di 4 caratteri lo studente sblocca il dispositivo e ritrova tutte le sue cose proprio come le aveva lasciate: dalle app ai compiti agli appunti, che restano archiviati localmente sui dispositivi. Un notevole risparmio di tempo sia per gli insegnanti sia per i responsabili IT, che non dovranno più fare backup o cancellare dati tra una lezione e l’altra.

Gli iPad condivisi non sono più semplici dispositivi ‘dell’istituto’: sono strumenti didattici personalizzati, su misura per ogni studente.

Eric Culpepper, Technology Support Specialist, Goose Creek CISD

Distribuire i contenuti didattici.

Sull’App Store e sull’iBooks Store ci sono migliaia di risorse per la didattica. E dato che tutti gli account, i dispositivi e i contenuti sono sincronizzati, le classi avranno tutti i materiali giusti prima che inizi l’anno scolastico.

Acquisti a volume di app e libri.

Lo sconto Education per gli acquisti in grande quantità viene applicato automaticamente alle app e ai libri per iPad e Mac comprati dalla scuola tramite Apple School Manager. Gli istituti possono inoltre comprare il Credito Volume Purchase Program (Credito VPP) con un ordine d’acquisto in modo che possa essere utilizzato da insegnanti o amministratori.

Scopri di più sugli acquisti a volume

Distribuzione in wireless.

Una volta completato l’acquisto, con la soluzione MDM dell’istituto si possono subito trasferire le app su dispositivi specifici. È possibile revocare e riassegnare le app a dispositivi e utenti diversi: in questo modo l’istituto mantiene la completa proprietà e il pieno controllo degli acquisti. La soluzione MDM si può usare anche per acquistare libri a volume e distribuirli agli utenti.

Acquistare i contenuti è semplicissimo, così come distribuirli ai vari gruppi. E avere tutto in un unico posto, senza dover navigare tra un’infinità di login e schede, garantisce un bel risparmio di tempo.

Rory McGrath IT Manager, New Wave Federation, Regno Unito

Nuovi strumenti per gli insegnanti.

Ora che gli studenti hanno i loro dispositivi, è importante dare agli insegnanti gli strumenti giusti per creare esperienze didattiche rivoluzionarie. Con la nuova app Classroom e Apple TV sono autonomi, con tutto il necessario per trasformare le proprie classi in ambienti in cui apprendere in modo dinamico e interattivo.

Aiutare gli insegnanti a gestire le proprie classi.

Grazie alla nuova app Classroom per iPad, ora ci sono due modi per gestire le classi: usare Apple School Manager e la soluzione MDM per configurarle in automatico, oppure lasciare che siano i docenti a farlo, senza soluzione MDM. Con Classroom l’insegnante può aprire un’app, un sito web o la pagina di un libro su qualsiasi iPad della classe, vedere con quali app stanno lavorando i ragazzi, e visualizzare i loro schermi. Può anche scambiare documenti con la classe e condividere i lavori su una TV o un monitor utilizzando Apple TV.

Guarda la videoguida sull’app Classroom

Scarica l’app Classroom dall’App Store

Gli insegnanti creano le classi al volo. Per venire incontro a lavori di gruppo improvvisati o agli studenti con i propri dispositivi, gli insegnanti possono creare le classi all’interno di Classroom e invitare i ragazzi.

Le classi condividono i file in tutta semplicità. Usando AirDrop e Classroom insieme, con un solo tocco gli insegnanti inviano i loro file alla classe, e gli studenti possono restituirli con la stessa semplicità.

Secondo noi i tecnici IT dovrebbero intervenire il meno possibile. E gli insegnanti dovrebbero poter essere più autonomi: ora, con Classroom, potranno gestire da soli la tecnologia senza dover chiedere sempre aiuto al reparto IT.

Blair Anderson, Technology Director, Shawnee Heights School District

Configurare Apple TV per la collaborazione e la condivisione.

Con le nuove funzioni di gestione di tvOS, è semplicissimo configurare un’Apple TV da usare in classe. Apple School Manager o Apple Configurator 2 permettono di registrare l’Apple TV nella soluzione MDM, e per impostarla basta collegarla all’alimentazione e alla rete via Ethernet. Tra le altre funzioni c’è poi la possibilità di supervisionare un’Apple TV e di impostarne il nome, la rete e un messaggio personalizzato per la modalità “Visualizzazione sala conferenze”.

Risorse per la distribuzione

Guida alla distribuzione nel settore Education

Scarica l’iBook

Scopri di più

Guida di riferimento per la distribuzione di iOS

Scopri di più

Aiuto di Apple School Manager

Scopri di più

Guida di riferimento per la distribuzione di macOS

Scopri di più

Aiuto di Classroom

Scopri di più

Guida allo strumento “Gestore profilo”

Scopri di più

Primi passi con Classroom 2.0

Scarica il PDF

Aiuto di Apple Configurator 2

Scopri di più