L’incredibile rinascita di una scuola inglese in difficoltà.

Quando ormai sembrava destinata a chiudere, una scuola alla periferia di Manchester ha scelto iPad, Mac e iTunes U per trasformarsi e raggiungere il 100% di promossi.

L’ispirazione

Showkat Badat è cresciuto a Bolton, una cittadina inglese alla periferia di Manchester, ma i genitori non l’hanno mandato alla scuola statale del quartiere, la Hayward School: “Come tanti, i miei pensavano che se fossi andato a studiare lì non avrei combinato niente nella vita,” racconta.

Al ritorno nella sua città natale come preside di quella stessa scuola, nel 2009, Badat si è reso conto che il modo di pensare della gente non era cambiato. Il desolante stato di abbandono dell’istituto, ospitato in edifici fatiscenti se non addirittura pericolosi, andava di pari passo con gli scarsi risultati degli studenti. Oltre il 70% degli alunni non passava gli esami, e la Hayward School rischiava di chiudere.

La comunità locale, composta per lo più da immigrati e rifugiati, era tra le più disagiate dell’Inghilterra. I 900 allievi della scuola parlavano oltre 40 lingue diverse e molti faticavano a superare le barriere linguistiche e culturali. “Ogni minuto perso senza fare qualcosa per i nostri ragazzi metteva a rischio la sopravvivenza dell’intera comunità,” afferma Badat.

Sapendo di dover fare cambiamenti radicali, Badat ha fatto domanda per trasformare la scuola in un’accademia indipendente, ribattezzandola Essa Academy. La nuova qualifica dava agli amministratori maggiore autonomia decisionale in fatto di programmi e personale, e permetteva di cercare nuovi finanziamenti per integrare i fondi statali. Ma per rinnovare davvero la scuola questo non bastava.

Da preside di un altro istituto, Badat aveva già toccato con mano la potenza della tecnologia come strumento per coinvolgere gli studenti. Era convinto che trasformare la Essa in un centro didattico tecnologicamente avanzato avrebbe riaffermato l’impegno della nuova direzione nei confronti della comunità e, soprattutto, avrebbe permesso di abbattere le barriere all’ottenimento di buoni risultati scolastici. “Per me la tecnologia non è un accessorio o una specie di capriccio,” spiega Badat. “È uno strumento che mette nelle condizioni di imparare e predispone un ambiente in grado di stimolare la creatività.”

“Apple ci ha aiutato a creare un ecosistema didattico completo in cui l’edificio stesso, come ogni cosa al suo interno, è concepito in base al modo di imparare dei ragazzi.”

— Abdul Chohan, direttore,
Essa Academy

L’attuazione del progetto

Proprio come gli edifici che la ospitavano, anche la tecnologia della Essa Academy era superata. Gli insegnanti che volevano offrire ai propri alunni l’opportunità di utilizzare software interattivi o di accedere a risorse online dovevano passare attraverso una lunga trafila per avere a disposizione dei computer portatili e renderli disponibili agli studenti. Badat ha dato quindi incarico al direttore Abdul Chohan di cercare una tecnologia che consentisse di creare un ambiente didattico più dinamico.

Il primo passo è stato quello di dotare ogni studente di un iPod touch. “Dovevamo mettere tutti in condizione di accedere direttamente alle informazioni,” racconta Chohan. Fin dal primo momento i dirigenti scolastici hanno notato negli studenti un crescente entusiasmo e interesse verso lo studio. Un giorno hanno visto persino che un gruppo di ragazzi giocava a calcio con gli auricolari alle orecchie: ascoltavano un podcast sulla struttura dell’atomo in vista di un esame.

Più gli allievi si divertivano a trovare app e materiali online che li aiutassero nello studio, più i loro risultati nei compiti in classe miglioravano. Grazie a questo successo iniziale, gli amministratori della Essa sono riusciti a ottenere finanziamenti per costruire una nuova sede. Tutto, nelle nuove aule, è stato progettato per favorire l’apprendimento interattivo. Ogni insegnante ha ricevuto un MacBook Air e un iPad per accedere direttamente alle risorse online e alle app didattiche. In ogni aula è stato installato un grande televisore collegato a una Apple TV per consentire a insegnanti e studenti di usare AirPlay e condividere con un tap i contenuti delle lezioni: dalle immagini in 3D di cellule vegetali alle slide sulle navi vichinghe. Ora gli insegnanti possono trovare modi creativi per usare l’iPad nelle lezioni, per esempio dividendo gli allievi in piccoli gruppi e chiedendo loro di registrare dialoghi in francese per esercitarsi nella pronuncia, oppure riprendendo gli allenamenti durante le ore di educazione fisica per aiutare i ragazzi a migliorarsi.

I dirigenti della Essa hanno anche deciso di assegnare a ogni studente un iPad da usare in aula e a casa, così ognuno può imparare facendo cose concrete. Gli alunni creano presentazioni Keynote da mostrare in classe e usano la fotocamera integrata per scattare fotografie da inserire nelle ricerche. L’iPad si è rivelato particolarmente utile anche per i tanti alunni della scuola che non parlano inglese: prima erano costretti a lasciare l’aula per seguire corsi di lingua individuali, mentre ora possono restare in classe con i compagni e usare le app di traduzione per seguire le lezioni e migliorare la comprensione.

Tutti i dipartimenti della scuola utilizzano iBooks Author per creare libri di testo interattivi per l’iPad. Con iBooks Author, gli insegnanti della Essa possono aggiornare facilmente i loro libri di testo con le ultime novità e integrare i materiali tradizionali con contenuti multimediali. “Si possono inserire filmati e grafici 3D, ed evidenziare le cose più importanti o aggiungere annotazioni. È un tipo di lettura più interattivo che ci aiuta davvero a imparare” dice Hamza Umar, alunno di seconda media.

La Essa Academy è una delle poche scuole del Regno Unito a pubblicare tutti i propri corsi su iTunes U. Gli studenti usano l’app iTunes U per accedere comodamente a tutti i materiali didattici, controllare i compiti e ricevere notifiche ogni volta che un insegnante aggiorna qualcosa. Gli insegnanti usano il catalogo di iTunes U per trovare podcast, filmati e altre risorse con cui arricchire le lezioni. “Con iTunes U possiamo accedere a contenuti creati da insegnanti qualificati ed esperti di tutto il mondo,” racconta Badat.

“Usando l’iPad, gli studenti studiano con il proprio ritmo. Così noi possiamo personalizzare la didattica e aiutare tutti a dare il massimo.”

— Catherine Chadwick, docente di scienze, Essa Academy

I risultati

L’inversione di rotta della Essa Academy è stata sensazionale. In meno di due anni dall’avvio del programma pilota che prevedeva l’uso degli iPod, la percentuale dei promossi è passata dal 28% al 100%. I risultati dei test sono migliorati in modo significativo, per tutti gli studenti. “Quando entrano a scuola, gli studenti non pensano più che li aspetterà una giornata noiosa” dice Jennifer Greenwood, insegnante di lingue moderne. “Si entusiasmano per tutte le cose che facciamo con l’iPad e hanno voglia di imparare.”

Ma ciò che ha reso i risultati ottenuti da questa scuola ancora più incredibili è il fatto che le spese di gestione sono diminuite, perché è stato possibile tagliare voci che gravavano pesantemente sul budget della scuola: per esempio l’assistenza tecnica, le lezioni individuali e i libri di testo.

Oggi educatori inglesi e stranieri vengono in visita alla Essa Academy per imparare dai suoi successi, e tramite iTunes U chiunque può accedere ai corsi della scuola. “Con Apple possiamo creare corsi di studio completi” dice Badat. “Non stiamo semplicemente aiutando i nostri alunni a ottenere buoni voti; stiamo cambiando le loro vite e responsabilizzando la nostra comunità. Ora ci si aprono tutte le porte.”

Prodotti adottati

iPad

Il dispositivo mobile che ha rivoluzionato il mondo rivoluziona anche la scuola. Tutto su iPad

MacBook Pro

I portatili ideali per imparare in classe e fuori. Tutto su MacBook Pro

Apple TV

Con Apple TV e AirPlay trasmetti facilmente lezioni, foto, video e altro dal tuo iPad a un televisore. Tutto su Apple TV

iTunes U

Crea i tuoi corsi su iTunes U, e distribuiscili agli studenti usando l’app iTunes U per iPad. Tutto su iTunes U

iBooks Author

Crea gratis libri di testo interattivi per iPad, e dai vita ai contenuti con oggetti 3D e video.
Tutto su iBooks Author

Scopri le app didattiche

App per lo studio

Mostra in iTunes

App iTunes U

Scaricala ora