App Store

Vogliamo offrire il posto migliore a chi cerca le app. E a chi le crea.

Abbiamo creato l’App Store con due obiettivi: dare ai clienti un posto sicuro e affidabile dove scoprire e scaricare app, e offrire a tutti gli sviluppatori una grande opportunità commerciale.

È nostra responsabilità garantire che le app rispettino i massimi standard in fatto di privacy, sicurezza e contenuti: mantenere la fiducia dei nostri clienti è per noi una priorità assoluta.

Oggi l’App Store è più dinamico e innovativo che mai, e dà a tutti gli sviluppatori uguali opportunità di distribuire app e servizi per iPhone, iPad, Mac, Apple TV e Apple Watch. Siamo orgogliosi della realtà che abbiamo creato, e di come l’abbiamo creata.

È il nostro store. E rispondiamo di tutto quello che ci trovi.

Ne siamo convinti: quello che trovi nel nostro store ci rispecchia. E un nostro principio chiave è che l’App Store deve dare spazio a tutti i punti di vista. Allo stesso tempo, vogliamo garantire che le app rispettino chi ha opinioni diverse e, se riteniamo che i contenuti o le funzioni di un’app oltrepassino il limite, la rifiutiamo: specialmente se espone i bambini a un pericolo. Per esempio, vietiamo tassativamente tutte le app con materiale pornografico o discriminatorio, riferimenti a torture o abusi, o contenuti di estremo cattivo gusto.

Le App Store Review Guidelines forniscono agli sviluppatori indicazioni chiare sul modo migliore di creare un’app. I cinque pilastri di queste linee guida (Sicurezza, Prestazioni, Business, Design, Aspetti legali) impongono che le app offerte sull’App Store siano sicure, offrano un’ottima esperienza utente, rispettino le nostre regole sulla privacy, proteggano i dispositivi da malware e minacce, e utilizzino modelli di business approvati.

Scopri di più sulle App Store Review Guidelines

Controlliamo ogni app e ogni aggiornamento.

Quando scarichi un’app, deve funzionare come promesso. Ecco perché le controlliamo attentamente una per una e imponiamo agli sviluppatori severe linee guida in fatto di privacy, design e modelli di business.

Il nostro rigoroso metodo di revisione prevede l’uso di sistemi automatizzati insieme all’intervento di centinaia di esperti in carne e ossa: un team che parla 81 lingue e lavora in tre fusi orari diversi. Ci impegniamo al massimo per mantenere l’integrità dell’App Store: dal 2016 abbiamo rimosso più di 1,4 milioni di app perché non aggiornate o incompatibili con i nostri attuali sistemi operativi. Se teniamo in ordine l’App Store, per gli utenti è più facile cercare qualcosa di nuovo e trovare app di qualità.

Le app controllate ogni settimana.

100.000

App esaminate

Controlliamo la maggior parte delle app entro 24 ore da quando le riceviamo dallo sviluppatore.

60%

App approvate

Gli sviluppatori possono scegliere di rendere disponibili le loro app subito dopo l’approvazione.

40%

App rifiutate

Il principale motivo di rifiuto è la presenza di piccoli bug, seguito dai problemi legati alla privacy.

Se l’app viene respinta, lo sviluppatore può sempre chiedere un secondo parere all’App Review Board. E ogni settimana il nostro team fa circa 1000 chiamate per parlare con gli sviluppatori e aiutarli a capire e risolvere i problemi che hanno portato al rifiuto, in modo che possano pubblicare la loro app sull’App Store.

Per gli sviluppatori, una piattaforma flessibile.

Oggi gli sviluppatori possono distribuire le loro app attraverso molte piattaforme: dagli altri app store alle smart TV, fino alle console di gioco. E poi c’è internet, il canale aperto per eccellenza, che i nostri clienti usano ogni giorno con Safari, il browser creato da Apple, e con web app come Instagram e Netflix.

Lavoriamo duro per offrire un modo semplice ed efficace di sviluppare app destinate al miliardo di utenti dell’App Store. Oggi il nostro Apple Developer Program conta 20 milioni di sviluppatori, migliaia dei quali propongono servizi rivoluzionari, esperienze innova­tive e persino categorie di business completamente nuove.

L’App Store ha incentivato milioni di persone a trasformare le loro grandi idee in realtà imparando a programmare, realizzare progetti e distribuirli in 155 Paesi.

Dal lancio dell’App Store, intorno alla progettazione e allo sviluppo di app è nato un intero settore lavorativo che finora ha generato più di 1.500.000 posti di lavoro negli Stati Uniti e oltre 1.570.000 in Europa.

A oggi gli sviluppatori hanno guadagnato più di 120 miliardi di dollari in tutto il mondo grazie ai prodotti e ai servizi digitali venduti nelle app distribuite dall’App Store. E noi ne siamo davvero orgogliosi.

L’84% delle app è gratis, e gli sviluppatori non pagano nulla a Apple.

Come in ogni mercato ben regolato, gli sviluppatori fissano il costo del loro prodotto scegliendo fra diverse fasce di prezzo. Noi tratteniamo una commissione solo se l’app fornisce prodotti o servizi digitali. Ecco alcuni dei modi in cui gli sviluppatori possono guadagnare sull’App Store.

App gratuite

Download e uso sono gratuiti per gli utenti. Lo sviluppatore decide di offrire l’app gratuitamente, o ha un modello di business i cui profitti non sono generati dall’app. Per il supporto, l’hosting e la distribuzione di queste app, Apple non riceve alcuna commissione.

Esempi di app:

  • PosteMobile

  • Oval

  • Mediaset Play

  • Immobiliare.it

App gratuite con pubblicità

Gli utenti le scaricano gratuitamente, e il guadagno degli sviluppatori deriva delle pubblicità visualizzate nelle app. Per il supporto, l’hosting e la distribuzione di queste app, Apple non riceve alcuna commissione.

Esempi di app:

  • BuzzFeed

  • Instagram

  • Pinterest

App gratuite con acquisti in‑app

Il download è gratuito e gli utenti possono scegliere di pagare per funzioni e contenuti digitali aggiuntivi con il sistema di acquisto in-app di Apple. Gli sviluppatori incassano il 70% del ricavato derivante dagli acquisti in-app, mentre a Apple va una commissione del 30%.

Esempi di app:

  • Candy Crush Saga

  • Clash of Clans

  • Blink Travel

  • Fortnite

App gratuite con prodotti e servizi fisici

Il download è gratuito e gli sviluppatori guadagnano vendendo prodotti e servizi fisici: per esempio, gli utenti possono acquistare capi di abbigliamento, ordinare la cena a domicilio o prenotare un taxi. Apple non riceve alcuna commissione né per il supporto, l’hosting e la distribuzione di queste app, né sulle transazioni di prodotti e servizi fisici all’interno dell’app.

Esempi di app:

  • Privalia

  • Subito.it

  • YOOX

  • Musement

App gratuite con abbonamento

Gli utenti possono scaricarle gratuitamente e poi acquistare abbonamenti con rinnovo automatico all’interno delle app. Se gli sviluppatori decidono di vendere abbonamenti digitali nell’app, usano il sistema di abbonamento in-app di Apple. In questo caso, per il primo anno di abbonamento gli sviluppatori incassano il 70% del ricavato delle vendite e a Apple spetta una commissione del 30%. Per ogni anno di abbonamento successivo al primo, Apple riceve il 15% di commissione e il restante 85% va allo sviluppatore.

Esempi di app:

  • DAZN

  • Sfida 30 Giorni in Forma

  • Corriere della Sera

  • Infinity

App a pagamento

Gli utenti pagano per scaricare queste app, che includono aggiornamenti gratuiti. Gli sviluppatori incassano il 70% del ricavato della vendita e a Apple spetta una commissione del 30%.

Esempi di app:

  • Forest

  • PeakVisor

  • Reflex Camera

  • RUNA

Reader

Gli utenti acquistano contenuti o abbonamenti esternamente all’app, e poi ne usufruiscono nell’app sui loro dispositivi Apple: si tratta per esempio di libri, musica e servizi di video in streaming. In questi casi gli sviluppatori incassano tutti i guadagni generati dal portare gli utenti sulle loro app. Per il supporto, l’hosting e la distribuzione di queste app, Apple non riceve alcuna commissione.

Esempi di app:

  • Amazon Kindle

  • Audible

  • Sky Go

  • Spotify

App multipiattaforma

Permettono agli utenti di acquistare prodotti e servizi digitali sia nell’app che su altre piattaforme. In entrambi i casi, gli utenti usufruiscono di questi prodotti e servizi all’interno dell’app sui loro dispositivi Apple. Apple guadagna una commissione solo per gli acquisti effettuati direttamente nell’app sul dispositivo Apple. Non sono previste commissioni quando i prodotti o servizi vengono acquistati su altre piattaforme e poi utilizzati nell’app.

Esempi di app:

  • Dropbox

  • Fortnite

  • Microsoft Word

  • Minecraft

Investiamo nel successo dei nostri sviluppatori.

L’Apple Developer Program comprende un set completo di strumenti, compiler, linguaggi, API e SDK per dare a tutti la possibilità di creare app innova­tive.

Diverse funzioni del nostro store offrono agli sviluppatori opportunità di promozione del tutto gratuite: per esempio le scelte redazionali nella sezione “Oggi“, i consigli su misura, gli strumenti di ricerca, le classifiche e il social marketing. È il nostro modo di sostenere i milioni di app disponibili sull’App Store.

Apple ha realizzato programmi che danno una mano non solo a chi è già sviluppatore, ma a chiunque voglia diventarlo imparando a scrivere codice. Il nostro App Accelerator ha aiutato migliaia di sviluppatori a creare straordinarie esperienze sulle nostre piattaforme; la Apple Developer Academy offre a studenti e studentesse un percorso per diventare sviluppatori iOS; l’Apple Entrepreneur Camp è destinato alle aziende fondate e gestite da donne che puntano a realizzare app all’avanguardia; le borse di studio della WWDC incoraggiano la nuova generazione di sviluppatori di app e gli studenti di corsi scientifico-tecnologici a orientare i propri studi verso la programmazione; e infine, Programmare è per tutti dà la possibilità a chiunque di imparare, e insegnare, a scrivere codice.

Qui la concorrenza è benvenuta.

Le idee migliori nascono da un po’ di sana competizione. E questo vale anche per le app.

Noi preferiamo puntare sulla qualità e sulla fiducia, più che sulla quantità e sul numero di transazioni. Ecco perché, nonostante altri store abbiano più utenti e download, l’App Store è la piattaforma su cui gli sviluppatori guadagnano di più. Gli utenti si fidano di Apple e questa fiducia è alla base della nostra scelta di creare uno store che privilegia un ambiente equo e competitivo.

Di seguito puoi vedere alcune delle categorie in cui siamo in competizione, e le app che ci fanno concorrenza sull’App Store.

Ed ecco qualche alternativa.

Calendario

Apple

App concorrenti sull’App Store

Calendario

  • Timepage

  • Google Calendar

  • Fantastical 2

  • Microsoft Outlook

Fotocamera

Apple

App concorrenti sull’App Store

Fotocamera

  • Enlight Quickshot

  • Instagram

  • Reflex Camera

  • Snapchat

Servizi cloud

Apple

App concorrenti sull’App Store

iCloud

  • Box

  • Dropbox

  • Google Drive

  • Microsoft OneDrive

Email

Apple

App concorrenti sull’App Store

Mail

  • Gmail

  • Microsoft Outlook

  • Airmail

  • Yahoo Mail

Mappe

Apple

App concorrenti sull’App Store

Mappe

  • Moovit

  • Google Maps

  • Sygic GPS

  • Waze

Messaggi

Apple

App concorrenti sull’App Store

Messaggi

  • Messenger

  • WhatsApp

  • WeChat

  • Viber Messenger

Musica

Apple

App concorrenti sull’App Store

Apple Music

  • YouTube Music

  • Deezer

  • Spotify

  • myTuner

Appunti

Apple

App concorrenti sull’App Store

Note

  • Bear Writer

  • Evernote

  • Strike Markdown Writer

  • Microsoft OneNote

Podcast

Apple

App concorrenti sull’App Store

Podcast

  • Castamatic Podcast Player

  • The Podcast App

  • Overcast

  • TuneIn

TV

Apple

App concorrenti sull’App Store

Apple TV

  • Infinity

  • YouTube

  • RaiPlay

  • Mediaset Play

Videochat

Apple

App concorrenti sull’App Store

FaceTime

  • Cisco Webex Meetings

  • Houseparty

  • Skype

  • Viber Messenger

Browser web

Apple

App concorrenti sull’App Store

Safari

  • Aloha Browser

  • Firefox

  • Google Chrome

  • Microsoft Edge

Non smettiamo mai di imparare e cerchiamo continuamente di migliorare l’App Store per i clienti e per gli sviluppatori, offrendo le migliori app possibili. È un impegno a cui non siamo mai venuti meno.

Crea grandi app per l’App Store.

Sviluppare app è il tuo mestiere? Fai decollare il tuo business con risorse pensate per aiutarti a creare app incredibili e raggiungere ancora più persone.

Tutto sullo sviluppo di app per l’App Store