La semplicità ha una storia complicata.

C’è chi confonde la semplicità col minimalismo. Ma semplicità non vuol dire solo rimuovere quel che è superfluo o decorativo. Vuol dire mettere le cose giuste nel posto giusto, perché siano pronte al momento giusto. È fare ordine nella complessità e creare qualcosa che “semplicemente, funziona”. Prendi in mano una cosa per la prima volta e sai già come usarla: questa è semplicità.

iOS 7. Pura e semplice semplicità.

Il nuovo sistema operativo ha una nuova architettura che rende tutto più pulito e intuitivo. L’interfaccia è stata attentamente pensata per non essere mai invadente. Non ci sono elementi ornamentali, né barre o pulsanti inutili. E quando togli gli elementi che non aggiungono nulla, si crea subito più spazio per le cose davvero importanti: quelle che vuoi fare tu.

Un grande design si riconosce al primo tocco.

L’utilità, per noi, viene prima di ogni altra cosa. Non aggiungiamo nuove funzioni solo perché siamo capaci di farlo o perché la tecnologia ce lo permette. Le aggiungiamo solo se servono davvero. E quando lo facciamo, usiamo il buon senso. Un esempio? Il nuovo Centro di controllo di iOS 7, che ti permette di accedere al volo alle funzioni che usi di più.

Per arrivare a iOS 7 siamo partiti da un sistema operativo già amato da milioni di persone e lo abbiamo perfezionato per renderlo ancora più utile e intuitivo. Così le cose che devi fare tutti i giorni diventano le cose che ti piace fare tutti i giorni. E iOS 7 funziona proprio come te l’aspetti, non c’è niente che devi imparare da capo. Guarda la schermata Home: è sempre la tua schermata Home, ma ora sfrutta al meglio il display Retina e persino lo spazio sotto il display. Eppure la usi proprio come facevi prima.

È la tecnologia che deve capire le persone. Non viceversa.

Quando un prodotto è progettato nel modo giusto (cioè quando non devi essere tu a adattarti alla tecnologia, perché è lei a essere pensata intorno a te), allora entri davvero in relazione con quel prodotto. E per te diventa più di un semplice dispositivo. iOS 7 facilita questa relazione. Le interazioni sono dinamiche, le animazioni spettacolari, e tutto funziona in modo sorprendente eppure naturale. Apri l’app Meteo e vedrai cosa intendiamo: la grandine rimbalza sul testo, la nebbia lo avvolge, i temporali irrompono con tanto di lampi. Guardare che tempo fa diventa un po’ come guardare fuori dalla finestra.

Ti dà una nuova dimensione. Anzi, più di una.

iOS 7 sfrutta al meglio le tecnologie di iPhone, iPad e iPod touch per farteli usare ancora meglio. Livelli distinti e con funzioni specifiche danno profondità, creano gerarchie e fanno ordine. L’uso delle trasparenze ti dà il senso del contesto e dello spazio. E un nuovo approccio alle animazioni e ai movimenti rende più coinvolgenti tutte le operazioni, anche le più semplici.

Nessun dettaglio è solo un dettaglio.

C’è un abisso tra quel che è funzionale e quel che è piacevole. Tra il non particolarmente memorabile e il piacevolmente indimenticabile. A colmare questo abisso sono i dettagli: le piccole cose che rendono tutto più godibile. A volte l’effetto è impercettibile, ma è sempre presente e contribuisce a creare un’esperienza d’uso coerente e omogenea. È una delle cose che rendono i prodotti Apple così tipicamente Apple.

Tutto è stato pensato e ripensato. E ripensato.

In iOS 7 ogni dettaglio è stato disegnato con rigore. Abbiamo scolpito gli aspetti tipografici pixel dopo pixel, ridisegnato ogni icona intorno a una nuova gabbia grafica, scelto con cura una nuova gamma di colori, e creato nuovi avvisi sonori più gradevoli e riconoscibili. Presi singolarmente, sono dettagli di cui magari non ti accorgi, ma tutti insieme aiutano a creare una relazione più armoniosa tra i singoli elementi. E improvvisamente tutto diventa una meraviglia da usare.

Replay

Guarda con i tuoi occhi.

Osserva da vicino il nuovo design delle app incluse in iOS 7.