OS X Mavericks. Potente, in modo intelligente.

Per aiutarti a ottenere il massimo dal tuo Mac abbiamo pensato a tutto: da come OS X interagisce con l’hardware a come lavora con le app. Abbiamo considerato ogni dettaglio e trovato nuovi modi per incrementare l’efficienza della batteria e migliorare le prestazioni. Dai uno sguardo ad alcune delle tecnologie evolute che rendono il tuo Mac ancora più efficiente. E ancora più smart.

Raggruppando le operazioni, la CPU può rimanere più a lungo in uno stato inattivo a basso consumo, e utilizzare l’energia in modo più efficiente senza compromessi in termini di prestazioni.

Timer Coalescing. Efficienza che spacca il millisecondo.

La funzione Timer Coalescing di OS X Mavericks raggruppa le operazioni di basso livello creando brevi periodi di inattività che permettono alla CPU di entrare più spesso in modalità a basso consumo. Riducendo l’attività fino al 72%, la CPU usa meno energia, dando un po’ di tregua anche alla batteria. Il tutto avviene così rapidamente che nemmeno te ne accorgi. E il tuo Mac continua a fare quello che gli chiedi alla velocità di sempre.1

App Nap. Lontano dagli occhi, lontano dalla batteria.

La funzione App Nap ti fa risparmiare energia quando lavori con più applicazioni insieme. OS X si accorge se un’app è completamente nascosta dietro ad altre finestre. E se quell’app non sta facendo nulla (riprodurre musica, scaricare un file o controllare la posta, per esempio) App Nap la rallenta per non scaricare inutilmente la batteria. Ma non appena ricominci a usarla, l’app riparte a tutta velocità. E il passaggio da uno stato all’altro è così fluido che non lo noterai mai. App Nap funziona allo stesso modo anche con i pannelli di Safari: solo quello in primo piano funziona a pieno regime. Risultato? App Nap è in grado di tagliare fino al 23% i consumi della CPU.1

Come funziona

App Nap si attiva quando un’app è completamente nascosta e non sta lavorando.

Risparmio energia di Safari. Mette in pausa gli sprechi.

Molti siti web riproducono le animazioni usando pesantissimi plug-in che ti sottraggono preziosa batteria. Ma OS X Mavericks li tiene d’occhio. La nuova funzione Risparmio energia di Safari sa distinguere fra quello che vuoi vedere e quello che molto probabilmente preferisci ignorare. Se un contenuto è in primo piano e al centro della pagina, lo riproduce come al solito. Se invece è ai margini, Risparmio energia di Safari lo mette in pausa mostrando un’anteprima statica: l’animazione non parte finché non ci clicchi sopra. Così non rischi di prosciugare la batteria per cose che nemmeno ti interessano. Con il Risparmio energia di Safari, la CPU consuma fino al 35% di energia in meno quando visiti siti web con molti contenuti da plug-in.2

HD superefficiente in iTunes. Resiste anche alle videomaratone.

OS X Mavericks dà un taglio ai consumi quando guardi i video HD in iTunes. Ora puoi goderti tranquillamente i tuoi film ad alta definizione, a tutto schermo, anche se stai usando la batteria. Questo perché il motore di riproduzione video sfrutta al meglio l’efficiente hardware grafico del tuo Mac e limita la frequenza di accesso al disco. E i consumi sono ridotti anche quando ascolti contenuti audio. Nel complesso, la CPU usa fino al 35% di energia in meno per riprodurre i video.3

Compressione della memoria. Il Mac ha i riflessi ancora più pronti.

Prima di comprimere la memoria
Dopo la compressione della memoria
  • Inattiva
  • Attiva
  • Inattiva
  • Attiva
  • Spazio libero

Andare oltre.

Più memoria hai sul Mac, più veloce è tutto il sistema. Ma se ci sono più app aperte, il Mac usa una quantità maggiore di RAM. La funzione di compressione della memoria di OS X Mavericks permette di liberare spazio proprio quando ti serve di più: se il Mac sta per toccare il suo limite massimo, OS X comprime in automatico i dati delle app inattive per rendere disponibile più RAM.

Tempo di risposta sotto carico4
OS X Mavericks
1,4x più veloce
OS X Mountain Lion
Baseline
Riattivazione da standby4
OS X Mavericks
1,5x più veloce
OS X Mountain Lion
Baseline

Fa più cose più in fretta.

Una volta compressa la memoria, il tuo Mac non deve più perdere tempo per trasferire continuamente i dati avanti e indietro fra la RAM e l’unità di archiviazione. Così può fare di più, più rapidamente. E poiché compressione e decompressione sono praticamente istantanee, tu noterai solo questo: che il tuo Mac è più reattivo che mai. Specialmente quando fai mille cose insieme.

OS X Mavericks: panoramica sulle tecnologie di base (in inglese)

  1. Test condotti da Apple nel giugno 2013 utilizzando MacBook Air 13" in produzione con processore Intel Core i5 a 1,8GHz, 4GB di RAM e versioni pre-release di OS X v10.9 e OS X v10.8.4. I sistemi testati avevano 8 applicazioni aperte ed erano connessi a una rete Wi‑Fi WPA2, associati a un account iCloud e alimentati dalla batteria. Le prestazioni variano in base alla configurazione del sistema, al carico di lavoro delle applicazioni e ad altri fattori.
  2. Test condotti da Apple nel giugno 2013 utilizzando MacBook Air 13" in produzione con processore Intel Core i5 a 1,8GHz, 4GB di RAM e OS X v10.9 pre-release. Testati con Safari 7.0 pre-release con Power Saver abilitato (default) e disabilitato. I sistemi testati erano connessi a una rete Wi‑Fi WPA2 e alimentati dalla batteria. Le prestazioni variano in base alla configurazione del sistema, al carico di lavoro delle applicazioni e ad altri fattori.
  3. Test condotti da Apple nel maggio 2013 utilizzando MacBook Air 13" in produzione con processore Intel Core i5 a 1,8GHz, 4GB di RAM e versioni pre-release di OS X v10.9 e OS X v10.8.4. Riproduzione di film HD a tutto schermo testata utilizzando iTunes 11.0.3 pre-release e contenuti dell’iTunes Store. I sistemi testati erano connessi a una rete Wi‑Fi WPA2 e alimentati dalla batteria. Le prestazioni variano in base alla configurazione del sistema, al carico di lavoro delle applicazioni e ad altri fattori.
  4. Test condotti da Apple in maggio e giugno 2013 utilizzando MacBook Air 13" in produzione con processore Intel Core i5 a 1,8GHz, archiviazione flash da 256GB, 4GB di RAM e versioni pre-release di OS X v10.9 e OS X v10.8.4. Le prestazioni variano in base alla configurazione del sistema, al carico di lavoro delle applicazioni e ad altri fattori.