si apre in una nuova finestra
AGGIORNAMENTI 7 aprile 2022

Un report rivela il successo globale delle app di terze parti sull’App Store

Un report stilato dal team di Analysis Group indica che le app di terze parti sono tra quelle che riscuotono più successo sull’App Store, con utenti in tutto il mondo e un alto tasso di interazione in molte categorie popolari
Oggi Analysis Group ha pubblicato un report sulla diffusione delle app di terze parti sull’App Store, con nuove informazioni sulle performance di tali app in svariate categorie, fra cui anche mappe e streaming di musica. Il report sottolinea inoltre che le app di terze parti riscuotono molto successo a livello locale e globale sull’App Store, a dimostrazione di come il marketplace offra grandi opportunità agli sviluppatori e un’ampia varietà di scelta per i consumatori di tutto il mondo.
Dal lancio dell’App Store più di dieci anni fa, le app di terze parti in catalogo sono passate da 500 a oltre 1,8 milioni, a fronte di 60 app a marchio Apple. Oggi, oltre il 99,99% delle app per iOS è progettato da sviluppatori di terze parti, dando impulso a un mercato competitivo e in forte crescita che contribuisce a creare un’esperienza dinamica per l’utente e va a vantaggio sia di Apple che degli sviluppatori. 
Illustrazione di una donna in bicicletta che seleziona un’app.
Il report analizza le app di Apple e degli sviluppatori di terze parti in molte categorie popolari e indica le top performer a livello locale e globale. Evidenza inoltre la varietà di canali di cui oggi dispongono gli sviluppatori per distribuire le loro app: dalle piattaforme mobili ai PC, fino alle console per videogiochi.
Infine, offre un’analisi dettagliata di un’ampia gamma di app, da quelle per lo streaming di programmi TV, film o musica a quelle incentrate su funzioni essenziali su smartphone, come le comunicazioni.
Di seguito alcuni dati salienti del report:
  • Le app di terze parti sono le sole opzioni disponibili in alcune categorie, tra cui social network, servizi di incontri, pianificazione viaggi, e cibi e bevande.
  • Nelle varie categorie, le app di maggior successo variano spesso a seconda del Paese, con molte app locali che superano i competitor globali.
  • Nella maggior parte delle aree geografiche, le app di terze parti sono le più popolari tra gli utenti iPhone nelle principali categorie, tra cui streaming di musica, programmi TV e film, lettura, comunicazioni e mappe.
  • In molte categorie, le app di Apple rappresentano una quota di utilizzo relativamente piccola tra gli utenti iPhone, e questo nonostante il fatto che alcune di esse siano preinstallate per abilitare le funzioni di base del dispositivo.
  • Spesso gli utenti iPhone utilizzano più app di una stessa categoria, in particolare le app per comunicare, leggere notizie, guardare video o navigare; ciò dimostra quanto sia facile passare da un’app all’altra e quanto vaste siano le opportunità per gli sviluppatori.
Illustrazione di una donna con indosso un paio di AirPods Max mentre seleziona un’app.
Apple mette a disposizione di tutti gli sviluppatori una serie di strumenti e tecnologie che aiutano a creare app innovative, tra cui oltre 250.000 blocchi di sviluppo software, o API. Gli sviluppatori hanno inoltre accesso a oltre 40 kit di sviluppo Apple che consentono di sfruttare la potenza del machine learning, della realtà aumentata e di altre tecnologie all’avanguardia. Questi strumenti vengono resi disponibili agli sviluppatori con l’obiettivo di offrire agli utenti la più ampia varietà possibile di esperienze sicure, utili e innovative sui dispositivi Apple. E hanno aiutato grandi e piccoli sviluppatori a creare app di altissimo livello, e a distribuirle a un pubblico globale. Apple mette spesso in primo piano app di terze parti sull’App Store, e ha dato risalto, tra le tante, a app per lo streaming di musica e per le comunicazioni che forniscono servizi in categorie dove esistono alternative a marchio Apple.
Inoltre, Apple investe sulle nuove generazioni di sviluppatori fornendo strumenti accessibili gratuitamente come Swift Playgrounds e Xcode - entrambi supportati dai programmi “Programmare è per tutti” e “Develop in Swift”, che nel solo 2020 hanno coinvolto quasi 2 milioni di studenti e insegnanti.
Il report, che usa dati sul livello di interazione basati sui risultati per analizzare il successo delle app di terze parti sull’App Store, indica che la misura più appropriata per capire l'utilizzo dipende dalle finalità e dalle funzioni dell’app. Segnala inoltre come ai dati di utilizzo possano corrispondere diversi livelli di successo, sottolineando l’importanza di confrontare app nella stessa categoria.
È possibile consultare il report completo sulle app di terze parti sull’App Store stilato da Analysis Group.
Condividi articolo
  • Testo dell’articolo

  • Immagini in questo articolo

Contatti stampa

Tiziana Scanu

Apple

scanu.t@apple.com

02 27326372

Apple Helpline per i media

media.it@apple.com

02 27326227