Apple e la creazione di lavoro in Europa

È sempre stato così nella nostra storia: creiamo dal nulla nuovi prodotti e interi nuovi settori investendo nell’innovazione. Finora, questo ci ha permesso di dar vita a quasi 671.500 posti di lavoro in Europa, sia in Apple sia presso le aziende e gli sviluppatori dell’indotto Apple. Non solo: l’ecosistema iOS ha creato centinaia di migliaia di posti di lavoro prima inesistenti, nel mercato europeo, permettendo agli sviluppatori di creare nuove imprese e guadagnare 7,5 miliardi di dollari grazie alle vendite dell’App Store in tutto il mondo.

671.500

posti di lavoro creati o supportati da Apple in Europa

Un’occhiata ai numeri

  • 530.000

    posti di lavoro riconducibili direttamente all’ecosistema iOS1

  • 123.200

    posti creati in Europa presso altre aziende grazie alla spesa e alla crescita di Apple2

  • 18.300

    dipendenti Apple in Europa

La app economy

Con oltre 1,4 milioni di app, l’App Store ha dato vita a un settore lavorativo del tutto nuovo: la progettazione e lo sviluppo di app per iOS.

Da quando abbiamo dato il via alla rivoluzione delle app, nel 2008, in Europa sono stati creati circa 530.000 posti di lavoro direttamente attribuibili all’ecosistema iOS. Degli oltre 25 miliardi di dollari guadagnati dagli sviluppatori grazie alle vendite internazionali dell’App Store, 7,5 miliardi sono stati versati a sviluppatori europei.

Sono opportunità per programmatori, sviluppatori, imprenditori e altre figure professionali che non sarebbero mai esistite senza le innovazioni e la tecnologia di Apple. In più, l’App Store dà tutto quel che serve agli sviluppatori di app per creare e portare le loro migliori idee a centinaia di milioni di utenti di iOS nel mondo.

Un’occhiata ai numeri in Europa

  • 530.000

    posti di lavoro riconducibili direttamente all’ecosistema iOS

  • 305.000

    iscritti al programma Apple per sviluppatori di app commerciali

  • $7,5

    miliardi guadagnati dagli sviluppatori europei tramite l’App Store

Iscritti al programma Apple per sviluppatori di app commerciali

Primo piano sugli sviluppatori

L’App Store ha creato enormi opportunità per gli sviluppatori europei, permettendo loro di vendere app a milioni di clienti in tutto il mondo. È una vera e propria app economy, la cui incredibile crescita ha dato vita a centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro che prima non esistevano.

IK Multimedia è specializzata in prodotti hi-tech per la produzione e la creazione di musica e per le performance dal vivo. L’azienda è cresciuta fino ad abbracciare nuovi settori musicali. Fondata a Modena nel 1996, è ora fra i principali innovatori sul fronte della produzione di musica su iPad, iPhone e Mac, con il motto “Musicians First”, i musicisti innanzitutto. L’azienda ha sviluppato una linea di app, fra cui AmpliTube, VocaLive, GrooveMaker e SampleTank, adottate da musicisti a ogni livello: offrono strumenti high-end di qualità professionale, accessibili direttamente da iPhone, iPad o iPod touch.

IK offre inoltre la più ampia gamma di accessori per la creazione di musica su iPad, iPhone e Mac con le linee iRig, iKlip e iLoud, che comprendono interfacce MIDI e audio, microfoni, controller, altoparlanti e supporti per chitarristi, bassisti, cantanti, tastieristi, DJ e tecnici del suono. Dal 2009, quando ha presentato la prima app per iPhone, l’azienda ha quadruplicato le entrate e oggi i suoi prodotti sono distribuiti da una rete di 15.000 rivenditori nel mondo, Apple Store compresi. Con oltre 25 milioni di download e più di 2 milioni di musicisti che utilizzano attivamente il software dell’azienda su Mac e dispositivi iOS, IK Multimedia è la prova dell’efficacia e della potenza di iOS e dell’App Store.

“L’arrivo dell’iPhone ha trasformato per sempre la vision e il futuro della nostra azienda, proiettandola nel mercato mobile. La piattaforma iOS aveva il potenziale di rivoluzionare la creazione di musica, per questo siamo stati fra i primi sviluppatori a adottarla realizzando nuove app e nuovi accessori che permettono ai musicisti e agli appassionati di fare musica ovunque, in qualsiasi momento. Siamo orgogliosi di aver intuito subito questo potenziale, e di essere ora una forza trainante della rivoluzione musicale resa possibile da iPhone e da iPad.”
- Enrico Iori, CEO e proprietario, IK Multimedia

IK Multimedia

Guarda in iTunes

Posti di lavoro in Apple

Negli ultimi 10 anni, i posti di lavoro presso Apple in Europa sono nettamente cresciuti, superando quota 18.000. Sono professioni per le quali è richiesta un’ampia gamma di competenze nelle aree vendita, gestione della filiera, gestione del rischio, logistica, produzione e assistenza clienti.

I clienti che necessitano di riparazioni o assistenza possono contattare Apple online o telefonicamente, e la stragrande maggioranza delle chiamate che arrivano dall’Europa viene gestita da addetti basati in Europa.

Guarda le opportunità di lavoro in Apple

  • 18.300

    dipendenti Apple in Europa

  • 6500

    consulenti e impiegati del servizio Clienti AppleCare in Europa

  • 19

    Paesi europei con dipendenti Apple full‑time

Posti di lavoro Apple per Paese

Primo piano su Cork

Apple è orgogliosa di essere operativa a Cork, Irlanda, fin dal 1980. L’organico è cresciuto e ora conta più di 4000 dipendenti: gestiscono vendite, produzione, distribuzione, assistenza tecnica e altre fondamentali attività al servizio dei nostri clienti, svolgendo un ruolo importante per il successo di Apple e la sua costante crescita in Irlanda.

  • A Cork, Apple è il più grande datore di lavoro privato; i senior manager sono irlandesi e la maggior parte è con noi da più di vent’anni.

  • Con oltre 100 milioni di euro investiti a Cork, dal 2012 Apple ha sostenuto più di 2500 altri posti di lavoro per servizi locali relativi a strutture, catering, sicurezza, recruitment, stampa, fulfillment e manutenzione.

Non vediamo l’ora di proseguire l’espansione a Cork con la nostra nuova sede. Il complesso sta per ottenere la certificazione di eccellenza secondo i parametri BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method), il principale standard internazionale per la valutazione di sostenibilità degli edifici.

Dati ambientali sulla nostra nuova sede di Cork

  • Pannelli solari e installazioni per la raccolta dell’acqua piovana sul tetto.

  • “Facciate attive” altamente efficienti, con due strati di vetro che favoriscono il naturale controllo della temperatura interna.

  • Un sistema di illuminazione intelligente che si adatta da solo alle condizioni ambientali e alla luminosità esterna.

Apple Store

Ciascuno dei nostri 107 Apple Store in Europa ha, in media, oltre 100 dipendenti, per la maggior parte assunti a tempo pieno. A differenza di quanto accade altrove, i dipendenti degli Apple Store a part-time hanno gli stessi benefit dei colleghi a tempo pieno, come l’assicurazione sanitaria e la partecipazione azionaria.

11.800

dipendenti Retail in tutta Europa

107

Apple Store in otto Paesi europei

100+

dipendenti assunti localmente per ciascun Apple Store (media)

I fornitori Apple in Europa

In Europa hanno sede alcuni dei nostri fornitori più importanti. È anche grazie a queste aziende se ogni giorno possiamo offrire ai nostri clienti prodotti, servizi ed esperienze di altissimo livello. In più, queste imprese danno un contributo significativo al proprio Paese sostenendo l’economia di settori come la produzione, la fornitura di materiali e l’assemblaggio.

4.700

fornitori con sede in Europa

23

Paesi europei fornitori di componenti, materiali o attrezzature per i prodotti Apple

Primo piano sui fornitori

Seele

L’azienda tedesca Seele produce il vetro usato per gli Apple Store e altri edifici Apple in cinque continenti. Con più di 1000 dipendenti, dà lavoro ad alcuni fra i migliori talenti dell’ingegneria ed è conosciuta per le tecniche all’avanguardia con cui tratta l’alluminio, l’acciaio e il vetro. Seele ha collaborato con Apple alla realizzazione di oltre 60 Store, incluso l’inconfondibile cubo di vetro sulla Fifth Avenue a New York, e oggi contribuisce alla progettazione e realizzazione delle vetrate per lo straordinario Apple Campus 2 in costruzione a Cupertino. La partnership fra Apple e Seele, partita nel 2001, ha spinto la lavorazione e la progettazione del vetro a livelli mai visti: fra le innovazioni spicca la possibilità di creare pannelli di dimensioni mai raggiunte prima.

Manz AG

Da Reutlingen, in Germania, dove ha sede, Manz AG è l’azienda che ha contribuito a perfezionare la lega e le tecnologie di taglio del vetro essenziali per dare al corpo dei prodotti Apple quell’aspetto liscio e continuo. E i loro macchinari sono stati un fattore chiave per le rivoluzionarie innovazioni tecnologiche Apple nel mondo dei display. Quando Apple ha cominciato a collaborare con Manz, l’azienda lavorava soprattutto nel settore dei pannelli solari. Grazie alla partnership con Apple, Manz ha potuto sviluppare nuove competenze ed espandere il suo business, entrando nel mercato della tecnologia consumer. Oggi, Manz è un’azienda planetaria, con 2000 dipendenti e progetti di ricerca e sviluppo attivi in sei Paesi.

Restauro Apple Store a Berlino

Molti tra i più notevoli Apple Store in Europa si trovano in edifici storici che sono stati accuratamente restaurati e riportati agli antichi fasti. Alcuni di questi edifici provenivano da decenni di abbandono. Apple si affida ad artigiani, fornitori e appaltatori locali, che conoscono i materiali e i dettagli dei diversi stili architettonici. Per molti dei suoi Store, Apple procede a un’attenta ristrutturazione che rende onore alla storia dell’edificio e del luogo.

Un esempio è l’Apple Store sul Kurfürstendamm a Berlino, dove abbiamo recuperato la pietra originale Kirchheimer Muschelkalk da una cava vicino a Kirchheim. Per posarla abbiamo scelto Gebauer, un’azienda berlinese a conduzione familiare che opera da generazioni in questo settore. I caratteristici intonaci all’interno sono invece stati realizzati dalla Marko GmbH di Ettenheim.

bennett

Da quasi 100 anni, Bennett realizza progetti a larga scala che danno vita ad alcune delle costruzioni tecnologicamente più evolute al mondo. Bennett ha contribuito alla realizzazione del campus Apple a Cork e sta attualmente supervisionando l’ampliamento e il rinnovo di svariate strutture nel campus.

Volevamo che il nostro complesso fosse fra i pochi edifici in Irlanda a ottenere la certificazione di eccellenza secondo i parametri BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) e per farlo è stata fondamentale l’esperienza di Bennett. La nuova sede di Cork è caratterizzata da una particolare attenzione all’ambiente: pannelli solari per la produzione di energia rinnovabile, raccolta di acqua piovana, facciate ventilate, sofisticato sistema di isolamento, impianti di riscaldamento e raffrescamento efficienti e sistemi di illuminazione intelligenti.

Produzione e sviluppo di componenti MEMS

Molti dei componenti MEMS (Micro-Electro-Mechanical Systems) utilizzati nei prodotti Apple vengono progettati e prodotti in Europa. Grandi pochi micron, i componenti MEMS contribuiscono ad alimentare sensori e sistemi audio fondamentali per rendere i nostri prodotti intuitivi e facili da usare. Il nostro lavoro con i partner europei ha portato innovazioni significative nella tecnologia per accelerometri, giroscopi, microfoni e sensori presenti nei nostri prodotti. La produzione e l’approvvigionamento legati a questi componenti hanno generato migliaia di posti di lavoro in varie località di Francia, Germania, Italia, Malta e Svizzera.

Apple Premium Reseller

Ci sono oltre 590 Apple Premium Reseller in Europa. Sono rivenditori che offrono l’intera linea di Mac, iPhone, iPad e iPod insieme a una gamma completa di software e accessori. Mettono a disposizione tutto il mondo Apple, in un solo posto.

Ogni Apple Premium Reseller ha un numero variabile di dipendenti. Considerando anche solo quattro dipendenti per negozio, si arriva comunque ad altre 2360 persone che lavorano in punti vendita collegati a Apple.

  1. I dati relativi ai posti di lavoro e al contributo economico dell’app economy sono basati sui posti di lavoro direttamente attribuibili alla piattaforma iOS, secondo la ricerca “EU App Economy 2015”, condotta da Vision Mobile nel febbraio 2015.
  2. Analysis Group ha analizzato l’impatto di Apple sull’economia e sul mercato del lavoro in Europa utilizzando le informazioni sulla spesa complessiva di Apple per beni e servizi in Europa nel 2014 e applicando tali informazioni ai moltiplicatori Type-1 calcolati sulla base dei dati Eurostat raccolti dal Sistema europeo dei conti nazionali e regionali. L’approccio scelto, che si affida a un’analisi dettagliata degli acquisti di Apple presso i fornitori, permette di ottenere stime più accurate rispetto ai metodi tradizionali solitamente impiegati negli studi sull’impatto economico. Queste cifre non includono gli eventuali altri posti di lavoro generati dall’aumento della capacità di spesa dei singoli e delle famiglie il cui reddito è direttamente o indirettamente legato all’attività economica di Apple.
  3. I dati complessivi relativi ai posti di lavoro in Europa per Apple rispecchiano i dati dei Paesi membri dell’Unione Europea, della Norvegia e della Svizzera. Le cifre relative al programma Apple per sviluppatori rispecchiano quelle dei Paesi membri dell’Unione Europea più Albania, Bosnia-Erzegovina, Norvegia e Svizzera. Pagina aggiornata nel febbraio 2015.